rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Cronaca

Piano del Commercio 'light': via libera del Consiglio Comunale

Il documento presentato all'assemblea, molto diverso da quello inizialmente proposto dall'amministrazione, è stato approvato grazie ai voti dei consiglieri di maggioranza, Forza Italia-Pdl e Sinistra Italiana

Il Consiglio Comunale ha approvato nella seduta di ieri, giovedì 19 aprile, il nuovo Piano e il nuovo regolamento del commercio su aree pubbliche. Come anticipato la delibera arrivata in aula era ben diversa rispetto a quella che era la proposta inziale formulata dall'amministrazione. Il documento è passato grazie ai voti dei consiglieri della maggioranza, di Forza Italia-Pdl e di Sinistra Italiana. Si sono invece astenuti i consiglieri dei 5 Stelle mentre non hanno partecipato al voto i rappresentanti di Nap-FdI, Ucic-Prc e Pisa nel Cuore.

Dal provvedimento sono rimasti esclusi tutti gli aspetti maggiormente contestati in questi mesi dalle associazioni di categoria, ed in particolare quelli che riguardano lo spostamento in largo Cocco Griffi degli ambulanti del Duomo e le novità previste per il mercato di via Paparelli, del centro storico e del litorale. Il documento regolerà invece l’introduzione di nuovi mercati nei quartieri de I Passi, Putignano, Riglione e Ospedaletto. Il nuovo Piano prevede anche la sistemazione del mercato etnico di via Contessa Matilde e del mercato di piazza Belvedere, a Tirrenia, nel parcheggio di via Pietrasantina. 

Si dice comunque soddisfatto il sindaco, Marco Filippeschi. "Su questo provvedimento - ha spiegato il sindaco - siamo arrivati un pò lunghi. Abbiamo fatto uno sforzo serio in condizioni difficili con molte istituzioni diverse a esprimere un parere. E questo sicuramente ha complicato le cose e allungato i tempi. E’ comunque già importante dare un segnale alla città, cioè quello di portare in fondo un processo nella consapevolezza che tutto il lavoro che si è fatto, anche quello che oggi non portiamo in votazione, ha una comunque una grande solidità".

"Il dato politico che emerge - ha invece attaccato Ciccio Auletta - è che in dieci anni questa maggioranza non è stata in grado di trovare una soluzione alla vicenda del mercato del Duomo". Critica anche la consigliera di Sinistra Italiana, Simonetta Ghezzani (che ha comunque votato il provvedimento). "Dopo un lavoro durato quasi tre anni - ha detto la Ghezzani - non si è riusciti a costruire una proposta soddisfacente. Evidentemente c'è stato un problema di tenuta politica della maggioranza". Sulla stessa linea di pensiero anche la consigliera del Movimento 5 Stelle, Valeria Antoni: "La montagna - ha detto la Antoni - ha partorito un topolino. Quello di oggi è un non risultato. Dopo un percorso così approfondito e durato tempo serviva una risposta più decisa, sia per quanto riguarda la vicenda dei bancarellai del Duomo che sui mercati del litorale".

Soddisfatto dello stralcio della parte del Piano che riguardava il mercato del Duomo il consigliere di Forza Italia-Pdl, Riccardo Buscemi. "Se il centrodestra dovesse governare questa città - ha detto Buscemi - avvieremo una interlocuzione con l'Aoup per dare una definitva collocazione del mercato del Duomo all'interno dell'area del Santa Chiara". Il consigliere di Nap-FdI, Maurizio Nerini, ha invece ringraziato l'assessore Ferrante per "il coraggio dimostrato e per aver scongiurato così il muro contro muro" con le associazioni di categoria. "Il Piano ‘stralciato’ - ha concluso Nerini - non va però tutto 'stracciato', ma è una base di partenza per il lavoro nella prossima consiliatura".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piano del Commercio 'light': via libera del Consiglio Comunale

PisaToday è in caricamento