Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Un container come ufficio: la proposta lanciata da Petrucci (Noi Adesso Pis@)

Il capogruppo in Consiglio Comunale della lista civica di centrodestra ha presentato una interrogazione al sindaco Filippeschi per sapere quali permessi occorrono per la trasformazione di cointainer per il trasporto merci in abitazioni o uffici

E’ un’idea senz’altro curiosa ma in molti paesi europei è però già una realtà. Si tratta, in sintesi, di convertire i container utilizzati per il trasporto merci in abitazioni o altre location per la propria attività. A lanciarla, con tanto di interrogazione al sindaco Filippeschi, è il consigliere comunale Diego Petrucci, capogruppo in Consiglio Comunale della lista civica di centrodestra Noi Adesso Pis@. L'idea è nata per far fronte a chi ha bisogno di una casa o di un ufficio o comunque di una spazio.

“Una delle ultime frontiere dell’architettura moderna - così spiega nella sua interrogazione Petrucci - è la conversione dei container per il trasporto merci in abitazioni o in uffici con costi significativamente ridotti e, proprio per questo, fanno gola a chi è in cerca di una casa oppure di una location per la propria attività. I moduli utilizzati, in genere, sono i cosiddetti ISO la cui misura standard è di 6.10 m X 2,44 m. Uno di questi è sufficiente per ricavare un micro appartamento o un ufficio. Senza dimenticare che il concetto del 'riuso' in una società dei consumi come la nostra assumerà sempre più significato".

“Chiedo allora al sindaco Filippeschi - conclude Petrucci - di sapere quali permessi occorrono, se possono essere allacciati alla rete idrica, elettrica e fognaria, se sono soggetti a imposte comunali e, se sì, quali”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un container come ufficio: la proposta lanciata da Petrucci (Noi Adesso Pis@)

PisaToday è in caricamento