rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca Cascina

Cascina sigla l'accordo con Ecofor: in arrivo 200mila euro per la bonifica di discariche abusive

Il contratto è stato siglato giovedì 5 maggio: tra i punti del documento anche il recupero della discarica di Gello e lo smaltimento della discarica del Tiro a segno

E' stato firmato il contratto tra Comune di Cascina ed Ecofor Service per disciplinare tutti gli aspetti legati all’ampliamento, con recupero volumetrico, delle aree interne alla discarica di Gello, senza incidere ulteriormente sul perimetro della stessa. L’amministrazione comunale è stata coinvolta in questa operazione dato che alcuni terreni rientrano nel territorio cascinese. Un successo politico che l’amministrazione comunale rivendica. "Vorrei sottolineare il raggiungimento di tutte le ipotesi presentate nel percorso di approfondimento nelle commissioni e in consiglio - spiega l'assessore all'ambiente, Paolo Cipolli - ciò attesta la serietà con cui sono state portate avanti le trattative anche da parte di Ecofor, che ha mantenuto la parola data. Per noi si tratta di un bilancio positivo perché risorse che provengono dall’ampliamento della discarica con conferimento di rifiuti speciali non pericolosi provenienti dalle produzioni industriali della nostra Regione, ci permettono di intervenire sulle problematiche ambientali del nostro territorio".

L’assessore Paolo Cipolli presenta anche i dettagli dell'accordo: "Avevamo da tempo avviato un percorso di confronto con Ecofor Service - sottolinea - sulla base di un procedimento che si è sviluppato con il settore ambiente della Regione Toscana. Questo è stato oggetto di diversi passaggi nelle commissioni e in consiglio comunale: abbiamo cercato di dare massima informazione e trasparenza al procedimento. Durante questi confronti, abbiamo ipotizzato una serie di contropartite con Ecofor Service, che sono state tutte effettivamente formalizzate nel contratto". Il primo punto dell’accordo riguarda la gestione post mortem della discarica del Tiro a Segno. "Abbiamo ottenuto l’estensione della gestione post mortem a tutto il periodo previsto dalla legge, con una serie di sgravi futuri per l’amministrazione comunale superiori al milione di euro. All’inizio erano previsti a carico di Ecofor i primi 15 anni di gestione e i successivi 15 a carico del Comune, ma con questo accordo sarà tutto a carico di Ecofor. Non solo risparmiamo i costi di manutenzione, ma mettiamo anche l'amministrazione al riparo da eventuali responsabilità".

Altro punto messo a segno riguarda l’ottenimento di un finanziamento di 200.000 euro per interventi di miglioramento ambientale. "Questi soldi dovevano servire per lo studio sulla caratterizzazione dei terreni dell’area ex Decoindustria a Santo Stefano a Macerata - aggiunge l’assessore Cipolli - ma avendo ottenuto altri fondi dal Pnrr questa somma sarà dirottata verso altre opere di bonifica di discariche abusive presenti, purtroppo, sul nostro territorio. In particolare nelle aree in cui si sono verificate situazioni di urgenza". Un terzo tipo di intervento riguarda le indennità di disagio ambientale previste dalle legge e che ammontano a 673.000 euro. "Di queste 113.000 euro saranno versate subito da Ecofor, il resto sarà riconosciuto come indennità di conferimento quantitativo in base a quanto sarà effettivamente stoccato nella parte dei terreni che rientrano nel nostro Comune. Si parla di circa 93.000 euro all’anno per i 6 anni previsti di ulteriori conferimenti. L’ultima parte della partita riguarda invece le opere di mitigazione, che prevedono la messa a dimora di alberature a Latignano, a ridosso dello Scolmatore anche come ‘barriera’ di copertura della collina della discarica".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cascina sigla l'accordo con Ecofor: in arrivo 200mila euro per la bonifica di discariche abusive

PisaToday è in caricamento