Cronaca

Casa: contributi all'affitto per quasi mille famiglie

Per ricevere i contributi è necessario presentare entro il 31 gennaio le ricevute di pagamento

Tornano i contributi all’affitto che ogni anno il Comune eroga alle famiglie in difficoltà secondo una apposita graduatoria, già pubblicata e visibile sul sito del Comune di Pisa, che vede 929 famiglie beneficiarie, di cui 776 in fascia A e 153 in fascia B.

Per ricevere i contributi ad integrazione dei canoni di locazione è necessario presentare all’ufficio casa le ricevute di avvenuto pagamento dell’affitto relative all’anno 2016. Le ricevute devono essere consegnate entro martedì 31 gennaio. Tali ricevute dovranno contenere in modo inequivocabile i seguenti dati: nome e cognome di chi effettua e riceve il pagamento, importo, periodo di riferimento, ubicazione dell'immobile, firma leggibile del ricevente, natura del pagamento. Sono ammessi come ricevute anche i bonifici bancari e postali purché timbrati e vistati dalla Banca o dalla Posta e gli stessi indichino il codice riferimento operazione (CRO). In questo caso non è richiesta l'applicazione della marca da bollo di € 2,00.

 Le ricevute potranno essere:

- consegnate all’Ufficio casa in Via E. Fermi 4 durante l’orario di ricevimento al pubblico: lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 10.00 alle ore 12.30; martedì dalle ore 15.30 alle ore 17.00;

- oppure essere inviate per posta a mezzo raccomandata A/R al Comune di Pisa - Ufficio casa - via E. Fermi 4, 71 c.a.p. 56126 - Pisa, specificando il nominativo in graduatoria e per oggetto 'Bando Contributo affitti 2016 - consegna ricevute';

- oppure essere trasmesse tramite posta elettronica certificata all’indirizzo: comune.pisa@postacert.toscana.it.

Nel caso in cui non sia presentata alcuna ricevuta di pagamento dei canoni nel termine tassativo indicato non potrà essere erogato alcun contributo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casa: contributi all'affitto per quasi mille famiglie

PisaToday è in caricamento