Cronaca

Contributi alle attività commerciali: anche Pisa tra le 29 città d'arte

La norma, contenuta nel Decreto Agosto, prevede un contributo a fondo perduto per sostenere le attività commerciali

C'è anche Pisa tra le 29 città d'arte destinatarie di un contributo a fondo perduto per sostenere le attività commerciali alle prese con le gravi perdite di introiti a causa del Coronavirus.
La norma, varata dal Governo e contenuta nel Decreto Agosto, complessivamente vale 500 milioni e assegna un contributo alle attività "di vendita di beni o servizi al pubblico" che a giugno abbiano registrato perdite del 50% rispetto al 2019. Un sostegno destinato appunto alle città ad alto flusso turistico tra cui anche Pisa.
Oltre a Pisa nell'elenco figurano tra le toscane anche Firenze, Lucca, Siena.


"Un'ottima notizia per la nostra città - commenta il consigliere regionale del Partito Democratico Antonio Mazzeo - la norma raccoglie le richieste che anche noi avevamo avanzato con forza per dare sostegno a uno dei settori più colpiti dalla crisi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contributi alle attività commerciali: anche Pisa tra le 29 città d'arte

PisaToday è in caricamento