San Giuliano Terme: 110mila euro per la ripartenza della scuola

Si tratta di fondi che il Governo ha stanziato a beneficio degli enti locali per affrontare la ripresa dell'attività scolastica nel periodo di convivenza con il Coronavirus

Ammontano a circa 110 mila euro le risorse che il Ministero dell'Istruzione ha dedicato al Comune di San Giuliano Terme per adeguare i propri spazi in vista della ripartenza dell'anno scolastico in programma il 14 settembre. Si tratta di fondi che il Governo ha stanziato a beneficio degli enti locali per affrontare la ripresa dell'attività scolastica nel periodo di convivenza con il virus. Il passaggio necessario allo sblocco degli interventi è stata l'approvazione della relativa delibera di Giunta nella seduta del 6 agosto.

Sono cinque gli interventi a cui saranno destinate queste risorse.

- Delimitazione e riqualificazione dell'area tra i due edifici della scuola media di San Giuliano Terme per favorire la didattica all'aperto: 56 mila euro.  

- Sostituzione della pavimentazione in gomma all'interno dell'aula ludico-motoria della scuola elementare di Metato: 14.500 euro.

- Fornitura e installazione di 6 lavagne informatiche multimediali e schermi interattivi in varie scuole del territorio: 25.925 euro.

- Pulizia del campo polivalente adiacente alla palestra e a servizio della scuola media della frazione capoluogo, oltre al rifacimento del tratto di recinzione: 4.500 euro

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

- Scuola primaria di Pontasserchio, demolizione della parete provvisoria e successiva nuova realizzazione all'interno della stessa aula: 9.000 euro.

"Non appena si è presentata questa possibilità - afferma l'assessore all'Istruzione Lara Ceccarelli - abbiamo presentato la domanda, che è stata accolta dal Ministero. I fondi sono ripartiti in base alla popolazione scolastica e a noi sono toccati 110 mila euro avendo poco più di 2.400 studenti. Abbiamo svolto molti incontri con i dirigenti scolastici durante l'estate, anche se non abbiamo mai smesso di dialogare nemmeno durante la fase più acuta dell'emergenza sanitaria, in cui le scuole sono state le prime a interrompere la propria attività. La collaborazione con gli uffici tecnici del Comune, che ringrazio, non è mai venuta meno e fin da subito ci siamo rimboccati le maniche e, metro alla mano, abbiamo lavorato per garantire il regolare ritorno in classe in sicurezza il 14 settembre".

"Ringrazio anche io gli uffici tecnici - conclude il sindaco Sergio Di Maio - e tutto il personale scolastico, a partire dai dirigenti, per aver dialogato costantemente a partire da marzo, cioè all'inizio della fase più complicata della gestione. Grazie all'assessore Ceccarelli per il grande lavoro svolto, tra incontri con insegnanti, genitori, dirigenti e uffici, fino al buon risultato finale".
--

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali a Cascina: è ballottaggio tra Betti e Cosentini

  • Schianto nella notte a San Piero a Grado: muore 26enne

  • Elezioni regionali Toscana 2020, le proiezioni: Giani in vantaggio

  • Elezioni Regionali, Ceccardi sconfitta anche nella sua Cascina

  • Covid a scuola: due classi di licei pisani in quarantena

  • Coronavirus a scuola, tre studenti positivi: quarantena per compagni di classe e insegnanti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento