Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Contributi Tari e Cosap a Pisa, domande a Sepi fino al 15 gennaio

Sul sito di Sepi tutte le istruzioni per la presentazione della richiesta

Ultimi giorni per presentare le domande per richiedere i contributi Tari e Cosap. Per entrambe le richieste c’è tempo fino al 15 gennaio rivolgendosi alla Sepi, la Società per le entrate del Comune di Pisa. Sul sito web di Sepi (https://www.sepi-pisa.it/it/node/362) sono disponibili le istruzioni per caricare telematicamente la richiesta di contributo. La trasmissione telematica delle domande richiede il possesso di una identità digitale SPID con livello di sicurezza 2, o della carta di identità elettronica (CIE), o CNS/TS-CNS. In alternativa le richieste potranno essere presentate attraverso le altre modalità indicate nei bandi.

"Fin dall’inizio dell’emergenza sanitaria - dichiara il Sindaco Michele Conti - la nostra Amministrazione si è impegnata per fornire, con risorse proprie, aiuti diretti alle imprese e sostenere così i settori economici più colpiti dalle conseguenze della pandemia. Abbiamo continuato su questa linea stanziando ulteriori 800mila euro: 700mila finanziano il bando per la Tari e 100mila quello del Cosap. Le risorse sono ancora disponibili, pertanto invito le aziende in possesso dei requisiti a fare richiesta per il contributo. Questi 800mila euro si vanno a sommare allo stanziamento del piano 'Riapri Pisa' che nel corso del 2020 ha visto un investimento complessivo di 2.142.000 euro".

"Il bando per richiedere i contributi - ha ricordato l’amministratore di Sepi Iacopo Cavallini - scade tra pochi giorni, ma speriamo che arrivi un numero consistente di richieste. Quello messo a disposizione dal Comune di Pisa è infatti un impegno finanziario importante, finalizzato a sostenere determinate categorie economiche, sia tutte quelle rimaste chiuse durante il secondo lockdown, ma anche le categorie ricettive come hotel e campeggi. La domanda si presenta direttamente sul sito di Sepi, dove si trova la documentazione da presentare e si possono caricare direttamente i documenti necessari. Questo procedimento accelera il processo di protocollazione e di gestione, quindi mi permetto di incentivare questo strumento che semplifica la vita a tutti e velocizza i tempi".

Bando Tari 2020

Il contributo viene assegnato a tutte le utenze non domestiche aventi sede operativa nel Comune di Pisa ed assoggettate alla TARI per l’esercizio 2020, che nel corso del mese di novembre 2020 abbiano subito la chiusura dell’attività o una limitazione nell’esercizio della stessa a seguito di uno o più provvedimenti come DPCM e relative Ordinanze ministeriali o provvedimenti regionali. Sono esclusi dall’ammissione al contributo le attività non sospese da provvedimenti governativi o che abbiano esercitato l’attività beneficiando di apposite deroghe prefettizie, ovvero, che abbiano chiuso a loro discrezione.

In considerazione della notevole diminuzione dei flussi turistici, determinati dalla emergenza epidemiologica, sono ammesse al riconoscimento del contributo in oggetto anche le utenze del comparto turistico ricettivo: campeggi, alberghi con e senza ristorante. In tutti i casi il contributo verrà calcolato nella misura del 15% dell’importo TARI dovuto per l’anno 2020. La domanda di contributo dovrà pervenire alla SEPI entro il 15 gennaio attraverso uno dei seguenti canali messi a disposizione dalla stessa:

- via PEC all’indirizzo sepi-pisa@legalmail.it;

- via posta cartacea mediante raccomandata A.R. con allegata copia di documento di identità al seguente indirizzo: SEPI S.p.a. - Via Cesare Battisti n. 53- 56125 Pisa;

- per via telematica tramite istanza on line disponibile sul sito della Società all’indirizzo www.sepi-pisa.it.  Per eventuali chiarimenti è possibile contattare SEPI S.p.a. al numero verde 800 432073 (da lunedì a venerdì 8.30 - 18). Il bando e gli allegati sono disponibili sul sito internet del Comune di Pisa nella sezione 'Bandi di gara e altri bandi', presso l'Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) del Comune di Pisa, sul sito di SEPi S.p.a.

Bando Cosap attività edilizie 

Il contributo viene assegnato come rimborso agli importi pagati per occupazioni di suolo pubblico delle attività edilizie che sono state oggetto di concessione nel periodo novembre - dicembre 2020 (categoria di occupazione 10/25: impalcature, ponteggi, cantieri, automezzi per carico scarico merci, ecc.). Il rimborso verrà concesso solo in corrispondenza degli importi già pagati, alla data di presentazione della domanda, per i quali dovrà essere esibita attestazione di pagamento. Il rimborso potrà essere pari al 100% dell’importo pagato o ridotto proporzionalmente in base al numero delle domande pervenute. La domanda di rimborso dovrà pervenire alla SEPI entro il 15 gennaio attraverso uno dei seguenti canali messi a disposizione dalla stessa:

- via PEC all’indirizzo sepi-pisa@legalmail.it;

- via posta cartacea, mediante raccomandata A.R., con allegazione di copia di documento di identità, al seguente indirizzo: SEPI S.p.a. - Via Cesare Battisti n. 53- 56125 Pisa; n.b. in tal caso la domanda dovrà comunque pervenire entro la data di scadenza sopra indicata (non farà fede la data di invio della raccomandata A.R.);

- per via telematica tramite istanza on line disponibile sul sito della Società all’indirizzo www.sepi-pisa.it.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contributi Tari e Cosap a Pisa, domande a Sepi fino al 15 gennaio

PisaToday è in caricamento