Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Asili privati e nidi di Pisa: 150mila euro per azzerare le tariffe durante il Covid

Lo ha deciso la Giunta per "sostenere sia il sistema territoriale di educazione da zero a sei anni che le famiglie"

Contributi alle scuole d’infanzia private e ai nidi d’infanzia autorizzati per azzerare le rette per le famiglie, nei periodi di chiusura obbligata dei plessi per l’anno scolastico 2019/2020. Sono le misure di sostegno a favore delle famiglie per "assicurare parità di trattamento per tutti gli utenti dei servizi all’infanzia della Città di Pisa", nel periodo dell’emergenza Covid, deliberate dalla Giunta comunale. Lo scopo, si legge nella nota dell'amministrazione, è quello di "sostenere sia il sistema territoriale di educazione da zero a sei anni che le famiglie, in modo da assicurare i progetti di continuità educativa per gli utenti".

Nello specifico la somma stanziata nel bilancio del Comune di Pisa è di complessivi 150mila euro: 120mila euro per il sostegno alle Scuole d’infanzia paritarie private e 30mila euro la somma stanziata per il sostegno ai Nidi d’infanzia autorizzati. L’erogazione di queste forme di sostegno alle Scuole d’infanzia paritarie private e ai Nidi d’infanzia autorizzati della città è subordinata alla condizione che non sia richiesto il pagamento delle tariffe agli utenti, ovvero che il contributo comunale sia interamente destinato all’abbattimento delle rette durante il periodo della sospensione del servizio disposto per legge.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asili privati e nidi di Pisa: 150mila euro per azzerare le tariffe durante il Covid

PisaToday è in caricamento