Cronaca

Morto annegato nel lago a Migliarino: dalla Sds mille euro alla famiglia di Kone

Il 23enne ivoriano era finito nel lago dopo che la barca, sulla quale era salito per salvare un cavallo, si era rovesciata

Mille euro alla famiglia di Kone Losseni, il 23 enne ivoriano, annegato la scorsa settimana nella Tenuta Isola di Migliarino, in cui lavorava, nel tentativo di salvare una cavalla che, spaventata dal temporale, era finita in un laghetto. Li ha stanziati la Società della Salute della Zona Pisana con il consenso unanime di tutti i rappresentanti dell’assemblea dei soci.

“E’ un atto dovuto nei confronti di una famiglia che ha perso un congiunto in situazione così tragica e di un giovane morto sul lavoro, un ragazzo che stava realizzando il sogno di rifarsi una vita lontano dalla povertà e sono felice che su questa decisione vi sia stato un consenso unanime e traversale - dice la presidente della SdS Gianna Gambaccini - Kone era in regola con il permesso di soggiorno, aveva un contratto di lavoro e da poco era andato a vivere insieme a un amico. Il suo percorso, purtroppo drammaticamente interrottosi, sia d’esempio a quanti sono arrivati nel nostro Paese in cerca di fortuna: nella legalità e nel rispetto delle regole, l’integrazione è possibile. Kone lo aveva capito”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto annegato nel lago a Migliarino: dalla Sds mille euro alla famiglia di Kone

PisaToday è in caricamento