Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca Riparbella

Controlli nelle aree boschive di Riparbella: scovato uno spacciatore

I Carabinieri hanno anche rinvenuto venti metri cubi di rifiuti abbandonati

I Carabinieri della stazione di Riparbella, coadiuvati dai colleghi della Stazione Carabinieri Forestale presente nello stesso Comune, nella giornata di domenica 23 aprile hanno svolto un servizio coordinato all’interno delle aree boschive del territorio di competenza, volto a reprimere i reati in materia di stupefacenti che più volte sono stati segnalati dalla cittadinanza, in zone solitamente adibite a bivacchi temporanei. Nel corso del servizio, sono state rinvenute 50 batterie per auto con le quali, solitamente, vengono ricaricati tablet e cellulari, coperte e teli impermeabili utilizzati per allestire veri e propri ricoveri di fortuna, pentolame, cibo in scatola e numerose bottiglie d’acqua, ancora non utilizzate.

Nell’ambito del servizio è stata individuata anche una persona di nazionalità straniera che, alla vista dei militari, ha tentato invano di sottrarsi al controllo e, dopo essere stata fermata, è stata accompagnata presso gli uffici del Comando Compagnia di Volterra per l’identificazione. Il soggetto, risultato senza fissa dimora, all’esito della perquisizione personale è stato sorpreso in possesso di 635 euro in banconote di vario taglio, di materiale solitamente utilizzato per il confezionamento di dosi di stupefacente e di un bilancino di precisione. In aggiunta, a suo carico, risultava pendente l’obbligo di allontanamento dal territorio nazionale emesso dal Questore di Pisa. Per tali ragioni, è stata deferita in stato di libertà, mentre i 20 metri cubi di rifiuti raccolti saranno smaltiti, tramite la società preposta designata dal Comune di Riparbella.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli nelle aree boschive di Riparbella: scovato uno spacciatore
PisaToday è in caricamento