Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca Centro Storico / Piazza delle Vettovaglie

Animali, controlli in città: denunce per maltrattamenti, troppi cani senza guinzaglio

Le Guardie Ecozoofile, come prescritto dal prefetto, stanno effettuando vari interventi, controllando soprattutto i tanti ragazzi che bivaccano con i loro cani, tenuti completamente liberi. Gli escrementi, ricorda il comandante, vanno raccolti

Nuova importante operazione per le Guardie Ecozoofile (GEZ) di Pisa. Nelle scorse settimane, su indicazione del prefetto, si sono svolti interventi congiunti tra le forze dell’ordine della città e le Guardie Ecozoofile in materia animale. Le Guardie del Comandante Rino Campobassi, insieme ai Carabinieri della stazione di Pisa, hanno pattugliato le zone del centro storico e controllato ed identificato numerosi soggetti. Molteplici le problematiche rilevate inerenti i reati in materia animale come spiega lo stesso comandante Rino Campobassi.

"Il prefetto Tagliente ha chiesto che fosse effettuato un controllo anche sugli animali, ci siamo resi conto infatti che in molti non sanno che esiste un regolamento comunale che prevede l'obbligatorietà del microchip e del guinzaglio e la raccolta degli escrementi dei cani - afferma Campobassi - ci siamo concentrati soprattutto sui tanti ragazzi che bivaccano nel centro storico con i loro cani, i cosiddetti Punkabbestia, non perchè facciamo distinzioni sociali, ma semplicemente perchè sono più anarchici e quindi non rispettano le regole". Risultato: diverse denunce per la mancanza del microchip e per maltrattamenti sugli animali. Tra essi anche un normale cittadino che era a spasso con i suoi cani: gli animali avevano però alcuni strani segni sul corpo per questo sono state approfondite le indagini.

"A Pisa purtroppo c'è un'anarchia quasi totale per quanto riguarda i cani - spiega ancora il comandante provinciale delle Guardie Ecozoofile Rino Campobassi - ad esempio in Piazza delle Vettovaglie la sera ci sono molti cani tenuti liberi, senza guinzaglio. Purtroppo anche i comuni cittadini, che magari tengono legato il proprio cane, spesso prendono esempio da chi bivacca con gli animali liberi, come a dire: 'Perchè loro sì e io no?' e così il mancato rispetto delle regole dilaga".

"Consideriamo sicuramente positiva questa richiesta della prefettura che contribuisce a rendere più chiaro il concetto che a Pisa ci sono regole che vanno rispettate" conclude Campobassi.

I controlli da parte delle Guardie Ecozoofile proseguiranno anche nelle prossime settimane. Le GEZ ormai sono una realtà consolidata a Pisa e provincia e ricevono numerose segnalazioni giornaliere di maltrattamenti o malgoverni di animali o riguardo a reati ambientali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Animali, controlli in città: denunce per maltrattamenti, troppi cani senza guinzaglio

PisaToday è in caricamento