Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Centro Storico / Corso Italia

Sicurezza: giorni di festa e di controlli nel centro città

Arrestate sei persone che si erano insediate nei locali della ex Motorizzazione in via Andrea Pisano. Altri due uomini sorpresi mentre rubavano gasolio nei pressi dell'Ikea. Lite in zona stazione, rapporti sessuali vicino ai passanti

Nuovi controlli durante questi ponti primaverili da parte dei Carabinieri della Compagnia di Pisa che sono intervenuti nell’area del centro storico e della stazione ferroviaria. L’impegno quotidiano ha visto la costante presenza di pattuglie suddivise in aliquote in borghese ed in divisa, che hanno passato al setaccio aree 'delicate' del centro pisano, quali la zona della stazione, la piazza delle Vettovaglie, nonché edifici abbandonati, possibile rifugio di nordafricani dediti ad attività illecite.

Sabato scorso, nei locali dell’ex motorizzazione in via Andrea Pisano, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno sorpreso 6 nordafricani, tra cui una donna. Gli stessi si erano stabiliti stanzialmente nella struttura non più utilizzata, danneggiando tre cassette dell’ENEL ed effettuando un allaccio abusivo alla rete. Visto il numero di persone e le circostanze aggravanti, tutti e sei sono stati arrestati per furto di energia elettrica. Per questi ultimi l’Autorità Giudiziaria, non ritenendo di dover adottare ulteriori misure cautelari, ha disposto l’immediata liberazione. Sempre nella stessa giornata, nuovamente una pattuglia del N.O.R.M.. ha fermato un transessuale intento a consumare un rapporto intimo con un cliente: a seguito del rifiuto di farsi identificare ne è nata una violenta colluttazione che si è conclusa con l’arresto del giovane brasiliano ed il ferimento di uno dei militari coinvolti, che ha riportato dieci giorni di prognosi. Anche in questo caso l’A.G. ha disposto l’immediata liberazione dell’arrestato ai sensi dell’art. 121, norme di attuazione del codice di procedura penale. I controlli hanno riguardato anche numerosi esercizi pubblici, dove sono stati identificati i clienti e controllate le autorizzazioni. Alcuni esercizi hanno visto l’intervento di personale specializzato del N.A.S. In zona stazione è stato segnalato alla A.S.L., per la successiva sospensione delle attività, un ristorante in pessime condizioni igieniche, mentre ad un rivenditore di kebab sono state imposte delle prescrizioni per rimettere a norma il locale.

La giornata del 25 aprile ha visto un notevole impegno per le pattuglie del Nucleo Operativo e Radiomobile: durante la notte sono stati sorpresi, in flagranza di reato, due albanesi intenti a rubare 135 litri di gasolio da alcuni escavatori in un cantiere recintato nei pressi dell’IKEA. Uno dei due è stato arrestato, anche per l’altro sono scattate le manette dopo un breve inseguimento in auto. In questo caso è stato disposto il rito direttissimo per entrambi gli stranieri.

Dopo questo duplice arresto la pattuglia non ha fatto nemmeno in tempo ad accendere la radio che si è dovuta recare con la massima urgenza in zona stazione, poiché era stato segnalato un violento diverbio tra alcuni nordafricani. Giunti sul posto i militari, coadiuvati anche da due volanti della Polizia, hanno proceduto all’arresto di due tunisini sorpresi con circa 50 grammi di marijuana: hanno tentato la fuga ma le manette sono state più veloci. Anche loro dovranno comparire davanti al giudice per il rito direttissimo.

Nel corso dei controlli straordinari predisposti per il periodo festivo, è stato denunciato per ricettazione un cittadino georgiano poiché sorpreso, in una via del centro, con numerosi capi di abbigliamento rubati a Pisa e Navacchio; tre italiani sono stati deferiti in stato di libertà per guida in stato di ebrezza mentre uno per atti osceni in luogo pubblico in quanto consumava un rapporto con una prostituta in un’area soggetta al pubblico passaggio. Infine, due nomadi sono state denunciate per aver impiegato dei minori in attività di accattonaggio.

Nel corso dei servizi circa 70 persone sono state identificate e 7 sottoposte a foto segnalamento. Inoltre due nordafricani sono stati denunciati per inosservanza delle norme relative al soggiorno sul territorio nazionale, un cittadino georgiano segnalato all’Autorità Giudiziaria per inosservanza delle prescrizioni imposte dalla misura cautelare in quanto, nonostante il divieto dell’A.G., veniva sorpreso nella propria abitazione dove era agli arresti domiciliari, in compagnia di altri tre connazionali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza: giorni di festa e di controlli nel centro città

PisaToday è in caricamento