Santa Croce sull'Arno, controlli per il Coronavirus: 13 denunce in 3 settimane

L'amministrazione fra un bilancio dell'attività della Polizia Municipale: controllate oltre 300 persone e 200 aziende

La Polizia Municipale di Santa Croce sull'Arno sta operando sul territorio comunale per verificare che i decreti emanati dal governo siano applicati correttamente da cittadini, attività commerciali, imprese. Dal 12 marzo sono stati oltre 300 i controlli su persone e più di 200 quelli su attività produttive e commerciali. L’esito di questa attività ha portato alla sanzione di 10 situazioni di irregolarità amministrative ed alla denuncia di 13 persone per aver trasgredito delle norme anti-Coronavirus. Chiudono il conto altre 6 denunce per reati diversi.

Relativamente alle attività produttive e commerciali, la modalità applicata è quella di effettuare per ogni attività più controlli in giorni diversi, per andare a verificare l’effettiva conformità delle misure adottate. Sono state circa 30, ad oggi, le notifiche di quarantena emesse dal sindaco.

"Si tratta di misure molto forti ed eccezionali - commenta l'amministrazione in una nota - così come eccezionali sono i dati sopra descritti, ma pensiamo che adesso sia necessario un lavoro capillare e preciso perché solo applicando e facendo applicare le regole del governo possiamo accorciare i tempi di questa 'quarantena globale'. Quella dei controlli è un’attività intensa e importante che ci sembrava giusto rendere nota, ma rinnoviamo l’invito a rispettare spontaneamente le regole perché sicuramente la misura più efficace contro il Coronavirus è un comportamento responsabile e collaborativo da parte di tutti noi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani annuncia: "Dal 4 dicembre Toscana zona arancione"

  • Coronavirus in Toscana: quasi 1900 nuovi casi e 44 decessi

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Commercio in lutto: se ne va Gisberto Moisè, storico pizzaiolo pisano

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

Torna su
PisaToday è in caricamento