Coronavirus: 500 controlli e 21 denunce a Cascina per violazione delle disposizioni del Governo

I numeri, riferiti agli ultimi 8 giorni, sono stati resi noti dall'amministrazione comunale: "Evitare ogni spostamento se non strettamente necessario"

Dall'11 marzo ad oggi sono oltre 500 i controlli effettuati dai Carabinieri e dalla Polizia Municipale di Cascina all'interno del territorio comunale per verificare il rispetto delle misure adottate dal Governo per far fronte all'emergenza coronavirus. Sono 21 i cittadini denunciati e oltre 100 le autocertificazioni rilasciate dalle persone fermate dalle forze dell’ordine. Dichiarazioni che "sono attualmente in fase di verifica e pertanto il numero dei soggetti denunciati potrebbe aumentare in questi giorni". E' quanto rende noto il comune di Cascina.

"In questo periodo la Polizia Municipale - afferma il sindaco Dario Rollo - ha rafforzato i controlli su tutte le strade d’interesse comunale ma anche sulle altre arterie che attraversano il vastissimo territorio. Il comando dei Vigili Urbani sta operando in piena sinergia con i militari delle locali stazioni dei Carabinieri di Cascina e Navacchio e con le altre forze dell’ordine. Nella sola giornata di ieri, 18 marzo, primo giorno di entrata in vigore dell’ordinanza di divieto accesso alle aree verdi, parchi gioco e lungo la pista ciclo-pedonale dell’Arno nonchè la chiusura dei cimiteri, sono stati effettuati 49 controlli e denunciate 4 persone. Inoltre, è stato predisposto un mezzo che trasita per la città diffondendo un messaggio audio di invito a restare a casa. I controlli sono inoltre stati estesi anche alle attività commerciali per le quali si ricorda che, oltre alle sanzioni, si potrebbe arrivare anche al provvedimento di sequestro e chiusura immediata dell’esercizio".

Il Comune di Cascina, in collaborazione con le Associazioni di volontariato del territorio convenzionate, ha intanto iniziato la distribuzione a domicilio di cibo e medicinali nei confronti di chi si trova in situazioni di difficoltà e/o quarantena. I numeri da chiamare sono 800017728 in funzione h24, oppure in caso di necessità il 348-7301523 orario 08.00-18.00. Si ricorda inoltre che per poter circolare, anche a piedi, in questi giorni è necessario aver compilato e avere con sé il modulo di autocertificazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L’invito - conclude Rollo - è rimanere a casa evitando qualunque spostamento se non quelli di comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità, motivi di salute, rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza, per evitare sanzioni, di natura penale ed amministrativa, ma soprattutto per evitare rischi per l'intera collettività".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto nella notte a San Piero a Grado: muore 26enne

  • Ripartenza scuola e Coronavirus: mezza classe del liceo in quarantena a Pontedera

  • Cadavere di un anziano trovato in un fosso in zona La Fontina

  • Coronavirus in Toscana, 143 nuovi casi: 38 positivi in più a Pisa

  • Piogge e temporali in Toscana: scatta l'allerta meteo

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 19 e 20 settembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento