rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca

Al via i maggiori controlli per i nuovi Green Pass

Disposta dalla Questura di Pisa l'organizzazione delle forze dell'ordine. Le verifiche per il trasporto pubblico locale avviene al momento della discesa

Primo giorno di operatività per le nuove disposizioni in materia di controlli per la certificazione anti-Covid. E' infatti entrata oggi in vigore la disciplina del 'Super Green Pass', che rafforza alcuni limiti in favore di chi si è vaccinato o guarito. La Questura di Pisa, con un'ordinanza del Questore, ha organizzato su tutto il territorio provinciale i compiti delle varie forze dell'ordine, dando avvio alla sperimentazione: saranno Polizia e Carabinieri a verificare il possesso delle certificazioni per quanto riguarda il trasporto pubblico locale, mentre per gli esercizi pubblici opereranno le polizie locali e la Guardia di Finanza. La Polizia Ferroviaria, la Polizia di Frontiera Aerea e la Polizia Stradale effettueranno le verifiche nei rispettivi ambiti di competenza. 

Se per quanto riguarda i controlli presso gli esercizi pubblici la modalità di azione di chi controlla resta la stessa, sempre tramite la app sui tablet in dotazione agli operatori, sarà da valutare come andrà la verifica delle certificazioni in ambito trasporto pubblico. A Pisa i controlli sono iniziati stamani in via Paparelli, per poi proseguire in Piazza della Stazione: su circa 25 persone fermate sono state spiccate 3 sanzioni.

"La scusa 'non lo sapevo' è la più utilizzata", ha detto il commissario Giovanni D'Allestro, dirigente dell'Ufficio Prevenzione Generale della Polizia. Sulle modalità operative ha spiegato: "Ai presidi di controllo chiediamo il Green Pass al momento della discesa dei viaggiatori, in modo da non avere riflessi negativi sul servizio. Svolgeremo i controlli tutti i giorni su tutte le 26 linee, a turno, fermando a campione le persone. Ci concentreremo sopratutto sulle fermate principali, che consentono anche spazi più ampi per le operazioni, senza quindi il pericolo di assembramenti". I presidi di controllo comunque gireranno, anche in zone più periferiche, tuttavia "sarà sempre nel momento della discesa, gli operatori non saliranno mai sui mezzi o li fermeranno per eseguire controlli".

Una volta fermata una persona che sarà trovata senza Green Pass 'base', quello cioè che si ottiene con il tampone negativo, scatterà la multa. Si va dai 400 ai mille euro, in base alla recidiva. "Sarà applicata sempre la sanzione più bassa la prima volta - ha detto il commissario - che scalerà a 280 euro se si pagherà nei primi 5 giorni". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via i maggiori controlli per i nuovi Green Pass

PisaToday è in caricamento