Cronaca

Blitz della Guardia di Finanza, Confesercenti: "Atto ingiusto"

L'associazione di categoria critica l'azione delle Fiamme Gialle che nello scorso fine settimana hanno effettuato controlli a raffica in molti esercizi commerciali di Pisa e provincia, rilevando irregolarità

I controlli del week end della Guardia di Finanza, che ha scoperto irregolarità nell'emissione di scontrini in metà dei negozi visitati, non sono piaciuti a Confesercenti Pisa in un periodo di crisi per il mondo dell'imprenditoria.

"Fiducia dei consumatori in calo, tassazione sulle imprese che supera il 45%, le banche che chiudono le borse ai piccoli imprenditori, i Comuni che per far cassa colpiscono i soliti noti e la risposta a questi fattori negativi è il blitz della Guardia di Finanza. Ora basta davvero, gli imprenditori non ce la fanno più" afferma in una nota il presidente della Confesercenti pisana, Roberto Balestri, criticando i controlli coordinati effettuati dalle Fiamme Gialle. "Il Governo Monti - aggiunge - sceglie la strada più facile colpendo i più vulnerabili. La crisi andava affrontata con urgenza e forza, ma si è esagerato con la leva fiscale, trascurando l'urgenza di intervenire su una spesa pubblica fuori controllo".


Infine, Balestri sottolinea che "commercianti, dipendenti e famiglie stanno pagando per tutti senza alcun criterio di equità" e anzi "il Governo ha pensato di risolvere il problema del crollo dei consumi liberalizzando gli orari dei negozi: un gesto folle, visto che non porta un euro in più ai fatturati dei piccoli commercianti e ne aumenta i costi, e un regalo alla grande distribuzione che risponde offrendo lavoro sottocosto a dipendenti interinali". (fonte Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz della Guardia di Finanza, Confesercenti: "Atto ingiusto"

PisaToday è in caricamento