rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca Centro Storico

In bici con 67 dosi di cocaina nascoste sotto il sellino: arrestato

La Polizia municipale ha anche fermato un uomo che si è opposto al controllo: un mese fa a Cagliari si era reso responsabile di violenze aggravate ad un giovane per rapinarlo della bicicletta elettrica

Prosegue a pieno ritmo l’attività di controllo del territorio a fini antispaccio da parte della Polizia Municipale di Pisa, con particolare attenzione alle aree più critiche del centro storico, tra cui piazza Vettovaglie, piazza Sant’Omobono e vicoli limitrofi, Lungarni, piazza Dante e zona Stazione, con l’ausilio delle telecamere sempre sotto osservazione da parte della centrale operativa e l’intervento della pattuglia di agenti in bicicletta.
Nella serata di giovedì scorso, gli agenti ciclisti della Municipale, coordinati dalla centrale operativa, sono intervenuti dopo aver notato in piazza delle Vettovaglie la presenza di un presunto spacciatore che, a bordo della sua bicicletta, tentava di dileguarsi. Gli agenti in bicicletta hanno intercettato il soggetto sospetto in piazza Sant’Omobono e lo hanno bloccato dopo una colluttazione. L’uomo di origine straniera, risultato poi dai controlli pluripregiudicato per spaccio di stupefacenti, rapina aggravata, lesioni personali, ricettazione e furto, irregolare sul territorio italiano con espulsione da eseguire dal 2019, è stato trovato in possesso di ben 67 dosi di cocaina nascoste sotto la sella della bicicletta, oltre che della somma di 125 euro frutto del precedente spaccio. Lo straniero è stato arrestato e condotto di fronte al giudice del Tribunale di Pisa per il giudizio per direttissima. L’arresto è stato convalidato con misura dell’obbligo di dimora e permanenza notturna dalle 21 alle 8 e obbligo di firma tre volte la settimana, in attesa del processo che si terrà il 5 novembre.

Sempre nella stessa sera di giovedì in viale Gramsci sono stati fermati dalla pattuglia di agenti ciclisti quattro uomini di origine straniera. Uno di loro era in possesso della somma di denaro di 180 euro della quale non era in grado di giustificare la provenienza. Sottoposto a perquisizione sul posto, l’uomo ha gettato a terra, nel tentativo di disfarsene, un pezzo di hashish, avvolto in pellicola, dal peso di 4 grammi. Arrestato dagli agenti della Municipale per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio, l’uomo è stato poi rimesso in libertà dal pubblico ministero in virtù della non rilevante quantità di sostanza trovata in suo possesso ed anche tenuto conto del suo stato di incensurato.

Sabato sera un nuovo intervento della Polizia municipale in servizio in centro storico. Controllati i Lungarni e le piazze della movida. Presso i tavolini di un locale in piazza Vettovaglie gli agenti sono intervenuti per l’identificazione e la perquisizione di due persone. Uno dei due, che si è opposto ai controlli con grida, tentando di colpire a calci i due agenti che lo tenevano fermo, è stato neutralizzato e arrestato per resistenza a pubblico ufficiale. Una volta perquisito e controllato, è risultato pregiudicato per rapina aggravata, lesioni personali e furto aggravato. L’uomo, con posizione irregolare sul territorio italiano, era arrivato pochi giorni fa a Pisa da Cagliari, dove, meno di un mese fa, si era reso responsabile di violenze aggravate ad un giovane per rapinarlo della bicicletta elettrica. Tratto in arresto, il pubblico ministero ha disposto convalida e processo per direttissima nella mattinata di oggi: è stato condannato a sei mesi di detenzione, senza l’applicazione di misure cautelari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In bici con 67 dosi di cocaina nascoste sotto il sellino: arrestato

PisaToday è in caricamento