menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stazione: controlli e denunce della Polizia Ferroviaria

Prosegue l'attività di contrasto a furti e borseggi da parte della Polfer alla Stazione di Pisa Centrale. Due denunciati. Divieto di ritorno in città per un 26enne

Lunedì M.F., rumeno di 26 anni, è stato sottoposto alla misura di prevenzione del divieto di ritorno nel Comune di Pisa con provvedimento emesso d’urgenza dal Questore.

M.F. è stato visto sostare presso la piattaforma dei binari 8 e 9, dove erano previsti in arrivo due treni, rispettivamente diretti uno a Livorno e uno a Firenze. Essendo persona conosciuta alla Polfer per essersi reso responsabile di furti nei confronti dei viaggiatori, è stato controllato e, poiché era privo di biglietto che giustificasse la sua presenza sui binari, è stato condotto negli uffici della Polizia per gli accertamenti di rito.

Rilevata la condotta pericolosa dell’interessato, con precedenti di Polizia per furto aggravato (l’ultimo dei quali commesso proprio presso la Stazione di Pisa lo scorso 25 febbraio), considerato il fatto che si accompagna abitualmente a persone con precedenti penali per furti perpetrati presso le stazioni ferroviarie e che frequenta la stazione ferroviaria o il piazzale antistante senza un giustificato motivo in quanto non è mai dotato di biglietto ferroviario ed anzi è sempre individuato in prossimità dei binari o del sottopasso dove spesso vengono commessi furti e borseggi, è stato sottoposto appunto alla misura di prevenzione del divieto di ritorno nel Comune di Pisa.

Domenica invece sono state denunciate in stato di libertà due persone, D.M., rumena di 20 anni, per aver contravvenuto al provvedimento di divieto di ritorno nel Comune di Pisa emesso dal Questore lo scorso 7 marzo, e J. F., rumeno di 32 anni, per ricettazione e oltraggio a pubblico ufficiale.

In particolare J.F., alle ore 08.15, è stato fermato dalla Polfer in quanto era stato visto girovagare, con fare sospetto, nei pressi del binario 1 della stazione ed uscire e rientrare ripetutamente dall’atrio centrale della biglietteria. Nel corso dell’identificazione l’uomo si è mostrato nervoso e ha rivolto parole oltraggiose nei confronti degli agenti proprio nell’atrio centrale della stazione ferroviaria, frequentato al momento da moltissimi viaggiatori. E' stato così condotto negli uffici e controllato. Nel suo portafoglio insieme ai suoi effetti personali gli agenti hanno trovato documenti intestati a un cittadino italiano che qualche tempo prima aveva denunciato il furto del proprio portafoglio. Il 32enne è stato così deferito all’autorità giudiziaria per ricettazione e per oltraggio a pubblico ufficiale.

Invece D.M. è stata fermata, per un controllo di Polizia, intorno alle ore 12.50 nella piazza della stazione insieme ad altre due connazionali mentre si dirigeva verso il centro cittadino. Il controllo è scaturito dal fatto che la donna è stata riconosciuta dalla Polfer come destinataria del provvedimento di divieto di ritorno nel Comune di Pisa e così è stata denunciata all’autorità giudiziaria.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Ricette locali, la trippa alla pisana

social

Piatti regionali, l'acquacotta toscana: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento