Cronaca

Controlli alla stazione: arrestato un condannato per furto, denunciato un altro 'possibile collega'

L'uomo finito in manette deve scontare quasi 3 anni di prigione. Il giovane denunciato invece è stato trovato in possesso di grimaldelli ed una chiave ottagonale

Il recente passaggio a 'zona gialla' della regione Toscana, con la riapertura anche se parziale degli esercizi di ristorazione e soprattutto la ripresa della didattica scolastica in presenza, ha determinato un maggior flusso di viaggiatori da e per Pisa. La Polizia, in particolare il distaccamento ferroviario, hanno quindi intensificato i controlli, come indicato dalla Questura.

La Polfer ha così ieri, 17 gennaio, rintracciato ed arrstato a bordo di un treno della tratta Pisa-Firenze un cittadino senegalese, regolare in Italia, sul quale gravava una misura cautelare della restrizione della libertà personale emessa dal Tribunale di Sorveglianza di Pistoia, dovendo lui scontare una pena di 2 anni, 8 mesi e 9 giorni di reclusione per il reato di furto aggravato. Il cinquantenne è stato portato in carcere al Don Bosco a disposizione dell'Autorità Giudiziaria. 

Il giorno prima, la stessa Polizia Ferroviaria di Pisa, sempre durante i controlli nello scalo ferroviario, ha denunciato in stato di libertà un cittadino italiano di 23 anni trovato in possesso di un set di 16 grimaldelli, strumenti per forzare serrature. Lo stesso, fermato a bordo di un treno in sosta sul binario 4 della stazione centrale di Pisa, è stato trovato anche in possesso di una tipica chiave ottagonale in uso al personale ferroviario utile per aprire o chiudere le porte dei convogli. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli alla stazione: arrestato un condannato per furto, denunciato un altro 'possibile collega'

PisaToday è in caricamento