Sicurezza, controlli in zona stazione: due arresti ed una espulsione

La Polizia prosegue con le operazioni straordinarie, decine gli identificati

Proseguono in questo inizio settimana i controlli straordinari del territorio, come disposto dal Comitato Provinciale Ordine e Sicurezza Pubblica, in particolare fra la stazione e Piazza Vittorio Emanuele II. In questo contesto la Polizia, insieme anche all'Esercito, ha identificato decine di persone, tra cui tre stranieri che sono stati accompagnati negli uffici della Questura per accertamenti sulla regolarità della loro posizione sul territorio nazionale. Per il contrasto allo spaccio ha operato la Squadra Mobile, con vari appostamenti.

Gli uomini della Narcotici hanno rintracciato ed arrestato due stranieri, uno di nazionalità gambiana ed un altro tunisino, entrambi pluripregiudicati per reati in materia di spaccio di sostanze stupefacenti, mentre un altro tunisino è stato espulso. Il primo era stato notato aggirarsi in via Turati con atteggiamento sospetto. Dopo qualche minuto di appostamento, condotto dagli agenti in borghese dall’auto 'civetta', finalizzato a comprendere quali fossero le reali intenzioni del soggetto, i poliziotti sono entrati in azione ed hanno proceduto a fermarlo per identificarlo. Il 25enne gambiano è risultato destinatario di una cattura in esecuzione per una ordinanza di custodia cautelare in carcere per reati concernenti lo spaccio. Sono scattate quindi le manette ed il trasferimento al Don Bosco. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le attività di appostamento condotte anche ieri 22 luglio da altri due agenti della sezione Narcotici della Squadra Mobile, sempre in servizio nelle zone della stazione, hanno permesso di individuare due stranieri di nazionalità tunisina confabulare tra loro. Quando si sono accorti delle attenzioni degli agenti, hanno cercato di allontanarsi a passo svelto, da via Corridoni verso lo scalo ferroviario. I due sono comunque stati raggiunti e fermati dai poliziotti in borghese e, poiché trovati privi di documenti, sono stati portati in Questura per essere sottoposti a foto segnalamento. A seguito dell’attività è emerso come entrambi fossero clandestini sul territorio nazionale e in particolare, uno dei due, era già stato espulso il 2 luglio del 2018. A quel punto, gli uomini della Squadra Mobile hanno proceduto ad arrestarlo per il reingresso clandestino sul territorio nazionale. Sono state così avviate nuovamente le procedure di espulsione attraverso l’ufficio immigrazione della Questura di Pisa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali a Cascina: è ballottaggio tra Betti e Cosentini

  • Elezioni regionali Toscana 2020, le proiezioni: Giani in vantaggio

  • Incidente stradale davanti allo stadio a Pontedera: muore 30enne

  • Elezioni Regionali, Ceccardi sconfitta anche nella sua Cascina

  • Covid a scuola: due classi di licei pisani in quarantena

  • Coronavirus a scuola, tre studenti positivi: quarantena per compagni di classe e insegnanti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento