Stazione, al via i controlli congiunti delle forze dell'ordine

Nel primo giorno identificate 15 persone e redatti 3 verbali per mancato rispetto delle norme anti-Covid

Hanno preso il via da giovedì 18 novembre le operazioni congiunte tra le forze di polizia, coordinate dalla Questura di Pisa, per il controllo della zona Stazione. Alle operazioni partecipano pattuglie di Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia Municipale. In media si tratta di 8-10 agenti che quasi ogni giorno passano sotto setaccio l’intera zona, dalla piazza della Stazione e strade limitrofe, ai loggiati di viale Gramsci e di piazza Vittorio Emanuele, compresa la piazza e le vie adiacenti. Durante la prima giornata di operazioni di giovedì sono state identificate 15 persone, redatti 3 verbali per mancato rispetto delle norme anti-Covid (mancato rispetto dell’obbligo di indossare la mascherina e del rispetto della distanza interpersonale) e una persona è stata accompagnata in Questura in quanto è risultata destinataria di un decreto di espulsione.

“Mi congratulo con il questore Gaetano Bonaccorso da poco insediato a Pisa, per aver subito predisposto questo servizio congiunto tra le forze dell’ordine cittadine che entrerà a regime per un lungo periodo e riguarderà le zone più critiche della città - dichiara l’assessore alla Sicurezza Giovanna Bonanno - si parte dalla Stazione, dove è già stato messo in atto un intervento massiccio e continuo da parte delle forze di polizia, a cui la nostra Polizia Municipale ha affiancato anche l’unità cinofila che può dare un valido aiuto nelle operazioni antidroga. L’amministrazione comunale ha più volte sollevato, in sede di Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, la situazione critica della zona della Stazione, auspicando un intervento non sporadico ma continuo da parte delle forze dell’ordine sia statali che locali. Sono davvero soddisfatta che Questura e Prefettura di Pisa, le istituzioni con cui quotidianamente collaboriamo per il mantenimento della sicurezza in città, e che tengo a ringraziare veramente, abbiano raccolto l’appello lanciato da tempo dal Comune e abbiano dato vita ad uno specifico servizio di intervento, improntato alla massima collaborazione tra istituzioni e destinato a ripetersi con frequenza quasi giornaliera. Come si è visto dal primo giorno, i risultati sono stati immediati e già ampiamente apprezzati dai cittadini pisani che hanno visto le forze dell’ordine all’opera”.

“Il dispiegamento di uomini disposto dal Questore - spiega il comandante della Municipale Alberto Messerini - è finalizzato al controllo delle persone che abitualmente frequentano la piazza, tra cui molti senza fissa dimora che danno vita a fenomeni di bivacco accompagnati spesso da episodi di risse, lesioni personali, furti, spaccio di droga, non ultimo quello di alcuni giorni fa che ha visto protagonista un cittadino brasiliano in stato di escandescenza, bloccato dall’intervento di numerosi agenti della Polizia Municipale. Nell’operazione che è partita giovedì mattina, il personale in uniforme è stato affiancato dai cani del Nucleo Cinofili della Polizia Municipale che proprio nella stessa mattina ha rinvenuto, durante una normale attività di controllo effettuata sulla base delle segnalazioni che provengono dai cittadini, circa 150 grammi di hashish che erano stati nascosti in un relitto di auto in zona La Cella”.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana: quasi 1900 nuovi casi e 44 decessi

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Coronavirus in Toscana: 2.200 casi, 48 decessi

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

  • Commercio in lutto: se ne va Gisberto Moisè, storico pizzaiolo pisano

Torna su
PisaToday è in caricamento