Parkinson e Alzheimer: a Palazzo Blu i massimi esperti

Nella Vª Conferenza internazionale in programma a Pisa si parlerà delle nuove possibilità di diagnosi preclinica e precoce e delle terapie più innovative

Si chiama Ipad-International Parkinson and Alzheimer Drug therapy ed è la Vª Conferenza internazionale sulle nuove terapie oggi disponibili per la cura di queste due importanti patologie neurologiche degenerative, che radunerà a Pisa (lunedì 25 settembre a Palazzo Blu, inizio alle 9) i massimi esperti del settore provenienti dal mondo accademico, dagli ospedali e dall’industria farmaceutica.
L’evento è organizzato dai professori Ubaldo Bonuccelli e Sandro Sorbi, rispettivamente direttori delle Unità operative di Neurologia dell’Aoup e di Careggi.

Il congresso si concentrerà sulle nuove possibilità di diagnosi preclinica e precoce e sulle terapie più innovative, farmacologiche e non.
Verranno discussi i risultati degli studi clinici già conclusi così come quelli attesi dagli studi in corso e poi si parlerà dei farmaci, delle cure non farmacologiche, delle prospettive sui biomarcatori, dello scenario futuro dal punto di vista diagnostico-terapeutico e delle aspettative non ancora soddisfatte.

Sarà presente anche la Fondazione Fresco, con l’amministratore delegato Giulio Maleci, che supporta la ricerca e il miglioramento dell’assistenza ai malati di Parkinson con la costituzione di una rete internazionale che vede l’Aoup fra i centri di eccellenza per la cura di questa patologia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana: quasi 1900 nuovi casi e 44 decessi

  • Strutture sociosanitarie: focolai in tre centri del pisano

  • Positivo al Covid si barrica nella stanza dell'ospedale Cisanello

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Coronavirus in Toscana: 2.200 casi, 48 decessi

  • Coronavirus in Toscana, calano i nuovi positivi: sono 1972

Torna su
PisaToday è in caricamento