menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Convento di Sant'Agostino a Nicosia, Calci

Il Convento di Sant'Agostino a Nicosia, Calci

Bellezze dimenticate: anche Calci e Volterra chiedono aiuto al Governo

Dopo Pisa anche i comuni di Calci e di Volterra lanciano l'appello ai propri cittadini: il primo per recuperare il Convento di Sant'Agostino a Nicosia, il secondo per rimodernare la biblioteca comunale

Una vera e propria 'sfida' per vedersi assegnare parte dei finanziamenti messi a disposizione dal Governo per il recupero del patrimonio culturale in stato di degrado su tutto il territorio nazionale. Per recuperare questi luoghi il Governo mette infatti a disposizione 150 milioni di euro. Il meccanismo è semplice: chi vuole può segnalare, entro il 31 maggio, un luogo pubblico da recuperare, ristrutturare o reinventare per il bene della collettività, o un progetto culturale da finanziare, scrivendo all'indirizzo di posta elettronica bellezza@governo.it. Una commissione ad hoc stabilirà poi a quali progetti assegnare le risorse.

Dopo la campagna del Comune di Pisa per salvare la chiesa di San Francesco, questa volta sono i comuni di Calci e di Volterra a lanciare l'appello: il primo per recuperare il Convento di Sant’Agostino a Nicosia, il secondo per rimodernare la biblioteca comunale.

"L’amministrazione comunale - spiega il primo cittadino di Calci, Massimiliano Ghimenti - nei contatti avuti con il Ministro dei Beni Culturali ha sempre presentato la necessità di recuperare il convento di Sant’Agostino in Nicosia. Per questo oggi è opportuno non perdere questa opportunità di segnalare un altro luogo del nostro territorio che deve essere 'salvato'. Ed è necessario che a farlo siano i cittadini. Poco più di un mese fa migliaia di persone, grazie all’iniziativa dell’associazione Nicosia Nostra, si sono strette attorno a questo luogo magico, di proprietà del Demanio. Adesso, grazie all’iniziativa del Governo possiamo provare a fare un passo in più. Al di là della possibilità concreta di ottenere finanziamenti, l’obiettivo è anche quello di far sapere a livello nazionale quanto teniamo al complesso di Nicosia".

Un appello ai cittadini arriva anche dal sindaco di Volterra, Marco Buselli. "Abbiamo pensato - dice Buselli - di richiedere un sostegno concreto per la Biblioteca Comunale e per la sua parte storica, dal valore inestimabile. Occorre partire dal cuore della cultura volterrana per far crescere la consapevolezza e la sensibilità collettiva. Faccio appello alla cittadinanza affinché supporti con slancio la nostra richiesta, dandole così valore. Se la nostra richiesta fosse accetta potremo infatti rimodernare i servizi della biblioteca per rendere più fruibile e gestibile tutto l'immobile. Crediamo e speriamo che la cittadinanza possa aiutarci a segnalare questa nostra proposta".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

social

Dolci regionali, la ricetta dei cantucci toscani

social

Piatti regionali, la ribollita toscana: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento