Obitorio Comunale, firmata convenzione con Aoup per gestione del servizio nei locali dell’ospedale di Cisanello

L’accordo siglato prevede un contributo di 20mila euro all’Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana

Sottoscritta questo pomeriggio la convenzione tra il Comune di Pisa e l’Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana in merito alla gestione dei servizi obitoriali nei locali dell’Ospedale di Cisanello. Il Regolamento di polizia mortuaria stabilisce, infatti, che i Comuni hanno l’obbligo di ricevere e tenere in osservazione in appositi locali le salme di persone decedute in particolari situazioni e che l’obitorio abbia funzioni di mantenimento e riscontro diagnostico nei casi di persone decedute senza assistenza medica e funzioni di deposito a disposizione dell'Autorità Giudiziaria per autopsie e accertamenti.

"La convenzione con l’Aoup pisana era ormai scaduta da anni e si andava avanti in regime di proroga - dice il vicesindaco Raffaella Bonsangue - abbiamo quindi voluto regolamentare l’accordo con l’Azienda per garantire alla città una struttura rinnovata e funzionale".
L’accordo siglato prevede un contributo di 20mila euro all’Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana: quasi 1900 nuovi casi e 44 decessi

  • Positivo al Covid si barrica nella stanza dell'ospedale Cisanello

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Coronavirus in Toscana: 2.200 casi, 48 decessi

  • Coronavirus in Toscana, calano i nuovi positivi: sono 1972

  • Coronavirus in Toscana, oltre 1900 i nuovi contagi: calano i ricoveri

Torna su
PisaToday è in caricamento