menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, l'appello del sindaco di Bientina: "I casi crescono pericolosamente. Proteggiamoci"

Dario Carmassi ha rivolto un appello a tutta la cittadinanza attraverso la pagina Facebook del Comune: "I nuovi positivi stanno aumentando molto velocemente. Alziamo il livello di attenzione per proteggere chi ci sta accanto"

Cresce l'onda dei contagi, soprattutto in provincia. Negli ultimi giorni l'aumento dei nuovi positivi al Coronavirus si è accentuato al di fuori dell'hinterland di Pisa: uno dei luoghi maggiormente battuti dal virus è Bientina. Per questo motivo il sindaco Dario Carmassi ha rivolto un appello accorato alla cittadinanza attraverso la pagina Facebook del Comune. "Siamo arrivati a un anno di emergenza sanitaria - è il pensiero di Carmassi - ma purtroppo non è finita".

"Bientina da ormai una settimana vede un costante aumento dei nuovi positivi - prosegue - e il suo territorio è tra i più alti in provincia di Pisa per il rapporto tra casi testati e popolazione. Rischiamo concretamente delle conseguenze pesanti per il Comune: sarebbe un vero disastro per le attività commerciali e per tutti i cittadini. Non intendo lanciare un messaggio catastrofico: voglio però sottolineare i corretti comportamenti che dobbiamo sforzarci di mantenere nelle prossime settimane".

Il sindaco Dario Carmassi chiede ai suoi concittadini di "evitare che il virus sia scomparso. La mascherina è la barriera più forte per arginarlo, insieme ad un comportamento coscienzioso. Rivolgiamoci ai medici quando avvertiamo qualche sintomo sospetto: evitiamo di curarci da soli o, peggio, trascurare i problemi di salute. Non nascondo che Bientina è sotto la lente d'ingrandimento delle istituzioni: il Comune rischia di diventare una delle prime aree rosse della provincia di Pisa".

Il primo cittadino di Bientina continua: "Comportandoci correttamente non soltanto difendiamo noi stessi, ma proteggiamo le persone più deboli: anziani, malati cronici, pazienti oncologici, i disabili e tutte le persone che hanno bisogno di cure e attenzioni. Si tratta di una forma di rispetto e di senso civico. Quindi intensificheremo i controlli attraverso Forze dell'ordine e Polizia Municipale".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Indice di massa corporea, cos'è e come si calcola

social

Caparezza, due tappe in Toscana nel tour 2022: tutte le date

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Covid, la Toscana passa in zona arancione

  • Eventi

    I film in uscita ad aprile su Amazon Prime Video

Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento