Emergenza Coronavirus: carte di identità prorogate fino al 31 agosto

Anagrafe operativa solo per dichiarazioni di nascita e morte. Per il resto le attività gli uffici ricevono solo su appuntamento telefonico e per esigenze indifferibili

Il Decreto Legge 17 marzo 2020 emanato dal Governo sulle Misure di potenziamento del Servizio Sanitario Nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da Covid-19' stabilisce che la validità delle carte di identità, sia cartacee che digitali, scadute o in scadenza alla data di entrata in vigore del Decreto, si intende prorogata fino al 31 agosto 2020. Questo per quanto riguarda la validità come documento di riconoscimento, mentre rimane invariata la validità ai fini dell’espatrio.

Il provvedimento governativo viene incontro alle misure già adottate dalla maggior parte dei Comuni, compreso il Comune di Pisa, che hanno disposto la limitazione delle attività ai soli servizi essenziali. Nel caso di Anagrafe e Stato Civile, a Pisa rimangono attivi regolarmente (senza appuntamento) soltanto i servizi per le dichiarazioni di nascita e morte. Per il resto delle attività gli uffici ricevono solo previo appuntamento telefonico e per esigenze indifferibili. (Contatti: Anagrafe tel. 3336264260, e-mail: anagrafe@comune.pisa.it; Stato civile tel. 050910228 per decessi, 050910609 per nascite, e-mail: statocivile@comune.pisa.it).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sempre lo stesso Decreto Legge inoltre sospende i termini dei procedimenti amministrativi in corso, ovvero pendenti alla data del 23 febbraio o iniziati successivamente a tale data, fino al 15 aprile, al fine di evitare che le pubbliche amministrazioni possano incorrere in eventuali ritardi, a causa dello stato di emergenza sanitaria che ha ridotto le attività di Comune e altre amministrazioni ai soli servizi essenziali

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana, sfondata quota mille: sono 1145 i nuovi positivi

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Coronavirus in Toscana: più di 1.800 i nuovi casi, 5 decessi a Pisa

  • Coronavirus in Toscana, casi positivi in aumento: superata quota 2mila in 24 ore

  • Positivo al Coronavirus fermato sul treno a Pisa: convoglio sanificato

  • Coronavirus in Toscana, 1290 nuovi casi e 8 decessi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento