Coronavirus, 'Cascina Riparte': finanziati 3 milioni di interventi 

Contributi ed esenzioni per cittadini e imprenditori, la voce più importante è la riduzione della Tari

Sono circa 3 milioni i contributi ed esenzioni previsti dal Comune di Cascina per commercianti, artigiani, ambulanti, albergatori, operatori turistici, partite Iva, associazioni e famiglie, per il contrasto dell'emergenza economica e sociale derivante dal Coronavirus. "Abbiamo un bilancio solido e conti in ordine - ha spiegato il sindaco f.f. Dario Rollo che ha a sé anche la delega al bilancio e alla fiscalità - e quindi stiamo facendo il massimo per la città".

Tutti gli interventi del pacchetto 'Cascina Riparte' sono stati finanziati. La manovra economica approvata in settimana prevede la riduzione della Tari: le attività che hanno avuto la chiusura obbligatoria non pagheranno i mesi di inattività, mentre tutte le altre utenze avranno un mese di riduzione. Stessa misura anche per tutte le utenze domestiche, sia per le abitazioni principali che per quelle a disposizione o di non residente, così come per tutte le pertinenze. Questa manovra Tari da sola vale 700mila euro.

Imprese

E' stata finanziata l’esenzione della Cosap mercati per gli ambulanti, sia per i posti permanenti che per gli 'spuntisti' (110mila euro), esenzione Cosap per i pubblici esercizi per il periodo da marzo fino a dicembre ed esenzione dal pagamento occupazione suolo pubblico per i ponteggi installati necessari ai lavori di manutenzione straordinaria degli immobili su tutto il territorio comunale (130mila euro). Esenzione anche per le associazioni sportive che saranno rimborsate del canone per l’utilizzo degli impianti comunali fino a fine anno (21mila euro), una misura che aiuta le associazioni dello sport e, indirettamente, i tanti ragazzi che beneficiano delle attività.

E’ stato stabilito anche il taglio del 15% dell’Imposta Comunale Pubblicità (80mila euro) e l’esenzione del pagamento acconto IMU per le categorie del settore turistico-alberghiero (65mila euro) oltre ad aver posticipato la scadenza del pagamento acconto dal 16 giugno al 31 agosto (valore 2,5 milioni di mancata liquidità). Non si pagherà la Tasi (13mila euro). 

Agli esercenti rimborso parziale dell’affitto pagato nei mesi di chiusura della propria attività (130mila euro). Il contributo sarà erogato anche ad associazioni e circoli (ulteriori 30mila euro). Inoltre un altro fondo di 60mila euro servirà a rimborsare le utenze delle attività economiche e associative e uno da 30mila le spese per la sanificazione o acquisto prodotti da parte degli esercenti. Stanziate maggiori risorse per la pulizia e sanificazione dei locali comunali e scuole (50mila euro) e 141mila euro in più per potenziare gli interventi di decoro urbano e di manutenzione e pulizia di parchi e aree verdi. Un contributo sarà erogato anche a tutti gli enti che hanno organizzato i campi estivi (28mila euro), oltre ad aver già dato la possibilità di utilizzo gratuito di aree e strutture comunali per lo svolgimento delle attività.

Famiglie

Oltre che per le attività economiche, associazioni e liberi professionisti si è posta attenzione alle famiglie. Esenzione totale del pagamento di tutte le tariffe scolastiche da marzo a luglio (604mila euro) ed è stato creato un fondo rimborso per le spese sostenute dalle famiglie per i campi estivi dei propri figli (200mila euro). Anche nel settore sociale sono state stanziate maggiori risorse per il sostegno agli affitti (ulteriori 40mila euro), buoni spesa e aiuti alimentari (55mila euro che si aggiungo ai 110mila di donazioni), un ulteriore bonus idrico (20mila euro) e implementazione dei servizi dedicati a persone fragili e famiglie in difficoltà.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lavori pubblici

Attenzione è stata posta al settore lavori pubblici dove ripartiranno in maniera spedita i lavori sul territorio rimandati a causa del blocco Covid-19. "Milioni di euro ancora disponibili saranno stanziati dopo aver verificato gli equilibri di bilancio a luglio e messo in sicurezza i conti comunali - dice Rollo - aumenteremo, se necessario, gli aiuti economici già finanziati e ci concentreremo su nuove opere pubbliche. Oggi abbiamo la possibilità di programmare, perfino di innalzare le ambizioni e osare progetti che fino a pochissimi anni fa sembravano impossibili. Vorrei che un aspetto fosse molto chiaro: grazie alla razionalizzazione e al risanamento del bilancio che si porta avanti dal 2016, possiamo mettere a disposizione della città una cifra complessiva così alta e così importante: una cifra che rappresenta quasi il 30% della spesa annua del bilancio comunale. A differenza di chi lancia slogan senza avere risorse economiche, noi interveniamo concretamente a supporto dei nostri concittadini. Il nostro impegno è massimo e l’obiettivo è quello di poter incidere concretamente sull’economia del territorio e sul benessere dei cittadini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana, sfondata quota mille: sono 1145 i nuovi positivi

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Coronavirus in Toscana: 812 nuovi positivi, 108 a Pisa

  • Coronavirus in Toscana, casi positivi in aumento: superata quota 2mila in 24 ore

  • Positivo al Coronavirus fermato sul treno a Pisa: convoglio sanificato

  • Covid, estetisti e parrucchieri restano aperti: "In questi mesi prova di grande affidabilità e serietà"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento