Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Coronavirus: ancora in attesa di validazione i due casi sospetti positivi in Toscana

I due casi sono stati registrati a Pescia, su un uomo di 49 anni rientrato la scorsa settimana da Codogno, e a Firenze su un imprenditore di 63 anni rientrato da Singapore

"Sono ancora in attesa di conferma i due casi sospetti positivi riscontrati in Toscana che devono essere validati dall'Istituto superiore di sanità. L'esito delle analisi di conferma sarà comunicato appena noto". E' quanto afferma la Regione Toscana nel primo pomeriggio di oggi, martedì 25 febbraio.

Il primo caso toscano è stato registrato a Pescia e riguarda un informatico di 49 anni rientrato giovedì sera da Codogno (Lombardia) dove ha soggiornato tre giorni per lavoro. Fin da venerdì si è messo in autoisolamento volontario su indicazione del medico di famiglia e sotto sorveglianza della Asl. Lunedì mattina, a seguito di un picco febbrile, ha contattato le strutture sanitarie che gli hanno mandato un'ambulanza del 118 a casa per portarlo, in isolamento, in ospedale a Pistoia per tutti gli accertamenti. L'uomo al momento è in isolamento nel reparto di malattie infettive.

Il secondo caso riguarda invece un imprenditore di Firenze di 63 anni che ieri mattina, lunedì 24, alle 7.30, è giunto in ambulanza al pronto soccorso di Santa Maria Nuova con sintomi influenzali e difficoltà respiratorie ed è stato poi trasferito al Santa Maria Annunziata a Ponte a Niccheri in isolamento, nel reparto di malattie infettive.

Sui contatti dei due casi sospetti sono in corso indagini epidemiologiche per precauzione ed è stato attivato l'isolamento domiciliare con sorveglianza attiva.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: ancora in attesa di validazione i due casi sospetti positivi in Toscana

PisaToday è in caricamento