Cronaca

Coronavirus: al Cnr stop a meeting e congressi, si valuta il telelavoro

La possibilità di lavorare da casa è al vaglio per il personale che arriva da fuori città e regione. Implementata la pulizia degli ambienti

Sospensione ed interruzione, in via del tutto precauzionale e fino a data da destinarsi, di tutte le attività collegiali o collettive con un gran numero di persone quali congressi, meeting, convegni che si svolgano in auditorium o nelle sale riunioni. E' la decisione presa dal Cnr di Pisa dopo due riunioni avvenute la mattina e nel primo pomeriggio di lunedì e che hanno visto la presenza di Giorgio Iervasi, presidente dell’Area della Ricerca di Pisa del Cnr, Ottavio Zirilli responsabile dell’Area, e dei nove direttori di istituto.

Il dispositivo approvato è in linea e recepisce le direttive del Ministero della Salute, Istituto Superiore della Sanità, della Regione Toscana e della Direzione Generale del Cnr.

L’Area della Ricerca di Pisa del Cnr ha altresì implementato tutte le attività di igienizzazione degli ambienti comuni o più frequentati. Sono stati apposti due dispenser igienizzanti per mani all’ingresso della mensa che rimane aperta.

I genitori dei bambini frequentanti l’asilo aziendale 'Eureka' sono stati invitati a tenere a casa i figli che presentino sintomatologie di raffreddamento o influenzali.
E’ stata inoltre affissa, ad ogni ingresso dell’Area,  l’apposita cartellonistica sulle norme igieniche e comportamentali da tenere in questa fase precauzionale.

E’ in fase di valutazione, in accordo con la Direzione Generale del Cnr, e da applicarsi in un secondo momento, la possibilità di fare ricorso allo strumento di telelavoro ed assimilati per il personale pendolare extra città e regione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: al Cnr stop a meeting e congressi, si valuta il telelavoro

PisaToday è in caricamento