Coronavirus: ordinanza di quarantena per un residente a Pontedera

Il sindaco Matteo Franconi ha spiegato che si tratta di semplice precauzione, il soggetto è entrato in contatto con una persona positiva al test, ma non ci sono né sintomi né altri casi in città

Il sindaco di Pontedera Matteo Franconi ha firmato stamani, 28 febbraio, un'ordinanza per disporre la quarantena per un cittadino della città della Vespa. Il soggetto è infatti entrato in contatto con una persona risultata positiva al test sul Coronavirus. L'annuncio, con tutte le spiegazioni, è stato dato stamani 28 febbraio dallo stesso primo cittadino. 

"E' solo per prevenzione - ha specificato Franconi - la persona con il virus non è di Pontedera e non abita nel nostro Comune. Il cittadino pontederese in quarantena ad oggi non è affetto da Coronavirus".

Aggiorna poi sulla situazione: "A Pontedera ad ora non sono stati riscontrati casi di Coronavirus. La quarantena disposta per il nostro concittadino presso la propria abitazione è solo a scopo precauzionale a tutela di tutti i cittadini secondo le prescrizioni del Ministero della Salute. Il soggetto deve attenersi alla misura della quarantena presso la propria abitazione fino al prossimo 7 marzo compreso. Il personale sanitario della Asl Toscana Nord Ovest si sta occupando di monitorare quotidianamente il suo stato di salute".

Non sono previste altre misure: "In accordo con le linee guida emanate dalla Regione Toscana e condivise dalla Prefettura, le scuole non verranno chiuse e neppure verranno interrotte le manifestazioni, perché ad oggi non ci sono motivi per farlo. La situazione è costantemente sotto monitoraggio e qualora dovesse cambiare, evolveranno anche le misure da prendere e i cittadini saranno prontamente informati".

Poi il richiamo a mantenere la calma: "Ci tengo a specificare che la situazione è del tutto sotto controllo. Non è il caso di allarmarsi: ripeto infatti che il cittadino ad ora sta bene e non ha manifestato nessun sintomo. La misura è di natura preventiva e a tutela di tutti. Un’ultima raccomandazione: non fatevi confondere dalle fake news e tenetevi informati esclusivamente tramite i canali ufficiali".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si ricordano i numeri utili a cui rivolgervi in caso di necessità:
- 050.954444 Asl Toscana Nord Ovest (Pisa, Livorno, Lucca, Massa Carrara, Viareggio), per chi ha avuto contatti stretti con casi accertati di corona virus o ha soggiornato in aree interessate dall’epidemia negli ultimi 14 giorni;
- 1500 numero telefonico di pubblica utilità istituito dal Ministero della Sanità e attivo 24 ore su 24;
- 800.556060, opzione 1, numero verde della Regione Toscana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana, crescono i contagi: 755 nuovi positivi

  • Una delle pizzerie più buone d'Italia: Gusto al 129 premiata da Gambero Rosso

  • Coronavirus, 581 nuovi casi in Toscana: un decesso a Pisa

  • Coronavirus in Toscana: 906 nuovi casi, 133 a Pisa

  • Si diplomano e vengono assunti nell'azienda dei loro sogni

  • Coronavirus nel pisano: 39 casi a Pisa, 26 a Cascina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento