Una tonnellata di generi alimentari alla Caritas grazie alla raccolta della Curva Nord

Grazie alla donazione attivato un nuovo magazzino per il confezionamento dei pacchi spesa destinati alle famiglie più in difficoltà

Nella foto: una parte dei generi alimentari della raccolta alimentare della Curva Nord stoccati nel nuovo magazzino

Un nuovo magazzino per i generi alimentari destinati alle famiglie più colpite dall’emergenza Covid-19. E’ stato 'inaugurato' proprio in questi giorni dalla Caritas diocesana di Pisa grazie alla generosa donazione dei gruppi della Curva Nord 'Maurizio Alberti' che la settimana scorsa hanno organizzato una raccolta ad hoc in tre punti vendita cittadini della grande distribuzione. "Grazie a questa cospicua donazione - spiega il direttore della Caritas diocesana don Emanuele Morelli - abbiamo potuto attivare un servizio cui pensavamo tempo: questo nuovo magazzino ci ha consentito di decentrare un po’ sul territorio cittadino i luoghi in cui componiamo i pacchi alimentari per consegnarli a domicilio a chi, in questo periodo, patisce maggiormente il morso della crisi, in modo da essere ancora più tempestivi nelle consegne”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli ultras nerazzurri hanno consegnato alla Caritas oltre una tonnellata di generi alimentari a lunga conservazione: 343 chili di pasta, 144 di legumi, 125 litri di latte, 84 chili di pelati, 62 di farina 49 di riso, 45 di passata di pomodoro, 44 di biscotti, 42 di zucchero, 31 litri d’olio d’oliva e 11 di semi, 30 chili di generi alimentari per l’infanzia, 19 di tonno in scatola, 9,2 litri di succo di frutta e poi marmellata, caffè, colombe di Pasqua, merendine, pancarrè, sughi e frutta sciroppata. “Una donazione decisamente consistente - sottolinea don Morelli - che acquisisce un valore particolare proprio perché frutto della solidarietà collettiva della città: in primo luogo dei ragazzi della Curva che l’hanno promossa e trascorso un’intera giornata ai banchetti piuttosto che sui mezzi a raccoglierla e depositarla nei magazzini. Non siamo stupiti, perché conosciamo la generosità dei pisani e soprattutto la capacità che della Curva Nord di catalizzare la solidarietà di tanta parte della città: però siamo grati e riconoscenti. E’ un gesto che ci responsabilizza ulteriormente: nulla di quanto è stato donato, andrà sprecato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali a Cascina: è ballottaggio tra Betti e Cosentini

  • Elezioni regionali Toscana 2020, le proiezioni: Giani in vantaggio

  • Incidente stradale davanti allo stadio a Pontedera: muore 30enne

  • Elezioni Regionali, Ceccardi sconfitta anche nella sua Cascina

  • Covid a scuola: due classi di licei pisani in quarantena

  • Covid a scuola: classi in quarantena nel pisano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento