Emergenza Covid-19: come si riorganizza il Consorzio 4 Basso Valdarno

Tecnici e amministrativi operativi in modalità smart-working

A seguito dei Decreti emanati dal Presidente del Consiglio per contenere la diffusione del Covid-19, il Consorzio di Bonifica 4 Basso Valdarno ha predisposto una nuova organizzazione dei diversi settori per poter continuare a svolgere il proprio servizio. Già nei giorni scorsi, per tutelare il personale e i cittadini, era stata disposta la chiusura al pubblico di tutte le sedi. Ora, anche per tutto il personale tecnico e amministrativo (60 persone) è stata disposta la modalità di lavoro in smart-working presso la propria abitazione, come da disposizioni governative. Tutto il personale ha la possibilità di accedere ai programmi ed alle banche dati presso i server consortili. L’area amministrativa è in grado quindi di seguire l’organizzazione interna e di assicurare i pagamenti.

In particolare, il settore tecnico è impegnato nel redigere i molti progetti di manutenzione ordinaria e straordinaria, e di nuove opere, finanziati dal Consorzio o dalla Regione Toscana. È garantita quindi la prosecuzione delle molte gare in corso, che si svolgono sulla piattaforma telematica Start messa a disposizione dalla Regione. Questo rende possibile gli appalti e l’apertura dei cantieri nel periodo estivo, una volta superata l’emergenza della pandemia.

Prosegue il controllo del reticolo idraulico sull’intero comprensorio, in particolare degli impianti e delle opere (idrovore, cateratte, argini) con quattro sorveglianti idraulici. Il Consorzio garantisce inoltre eventuali lavori di pronto intervento sul reticolo, anche su segnalazione da parte delle istituzioni, o dei cittadini mediante il servizio di reperibilità telefonica h24. Questi i numeri da contattare per le urgenze: 348.3701087 (sede di Pisa), 349.2913117 (sede di Ponte Buggianese), 334.6439384 (sede di Ponte a Egola). Nel caso in cui si presentasse un’allerta meteo, il Consorzio garantisce il servizio di piena per il controllo degli impianti e dei corsi d’acqua.

Per motivi di sicurezza sono stati sospesi i lavori in gestione diretta (con personale e mezzi del Consorzio). È stato momentaneamente sospeso anche il servizio del numero verde per le informazioni sui ruoli. Le comunicazioni possono però avvenire mediante altri canali: via mail, scrivendo a catasto@c4bassovaldarno.it o segreteria@pec.c4bassovaldarno.it; oppure accedendo al portale del consorziato www.portaleconsorziato.org. Si ricorda che la scadenza per il pagamento del tributo è stata posticipata al 30 di aprile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani annuncia: "Dal 4 dicembre Toscana zona arancione"

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Commercio in lutto: se ne va Gisberto Moisè, storico pizzaiolo pisano

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

  • Coronavirus in Toscana, oltre 1900 i nuovi contagi: calano i ricoveri

Torna su
PisaToday è in caricamento