rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca

Coronavirus: parte la vaccinazione nelle Rsa per la quarta dose

Campagna al via in questi giorni anche a Pisa. Le regole per gli aventi diritto

Pasqua con la quarta dose in sei residenze sanitarie assistite dell'Azienda Usl Toscana nord ovest, fra cui la Rsa Aurora di Pisa. L'autorità sanitaria ha individuato le prime strutture in cui i medici somministreranno la seconda dose di richiamo (il cosiddetto 'second booster'). Ci sono poi la Rsa Villa Andrea di Massa, la Rsa Cecina di Cecina, la Rsa Bastia di Livorno, la Rsa La perla di Lucca, la Rsa dell'Asl a Pontremoli. Le sei strutture ospitano oltre 200 persone. Nelle prossime settimane anche le altre 221 Rsa del territorio Asl saranno gradualmente interessate dalla vaccinazione. 

Nelle 227 Rsa presenti sul territorio dell'Ausl Toscana nord ovest le persone ospitate sono oltre 5.500 e la vaccinazione sarà gestita dai medici di medicina generale, in accordo e integrazione con l'Asl.  La campagna per la quarta dose è partita ieri, 14 aprile, alle ore 16, quando sul portale regionale sono state aperte le prenotazioni. 

Vaccinazioni quarta dose: chi ne ha diritto

Oltre agli ospiti delle Rsa, i cittadini che hanno diritto alla quarta dose sono gli ultraottantenni e le persone sopra i 60 anni con elevata fragilità, motivata da patologie concomitanti o preesistenti. Per effettuare il vaccino occorre che siano passati almeno 4 mesi dalla somministrazione della terza dose. Al momento sono esclusi coloro che hanno contratto il virus dopo la prima dose di richiamo, cioè dopo la terza dose.

La quarta dose a tutti gli ultraottantenni sarà effettuata sia dai medici di medicina generale, sia nei centri vaccinali attraverso la prenotazione sul portale, sia nelle farmacie che aderiscono alla campagna vaccinale.

Gli over 60 fragili devono rivolgersi al portale online o ai medici di medicina generale. L’elenco delle patologie per cui è prevista la quarta dose varia dalle malattie respiratorie a quelle cardiocircolatorie, neurologiche, epatiche, cerebrovascolari, al diabete, alle emoglobinopatie, alla grave obesità e alla disabilità fisica e psichica. A coloro che, collegandosi al portale, dichiareranno la loro impossibilità a muoversi sarà garantita la vaccinazione a domicilio. Oltre al portale online, per questa categoria di cittadini la quarta dose potrà essere somministrata anche dal proprio medico di medicina generale o dai colleghi appartenenti alla stessa Aggregazione funzionale territoriale, laddove disponibili.

Per la quarta dose i vaccini utilizzati saranno a RNA messaggero, nei dosaggi autorizzati per la dose booster (30 mcg in 0,3 mL per Comirnaty; 50 mcg in 0,25 mL per Spikevax).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: parte la vaccinazione nelle Rsa per la quarta dose

PisaToday è in caricamento