Cronaca Centro Storico / Via San Zeno

Osteoporosi: corsi di attività fisica mirata per combatterla

Grazie ad un progetto in collaborazione tra Provincia di Pisa e Lilt-Lega anti tumori le donne potranno svolgere attività fisica specifica per la remineralizzazione delle ossa

Promuovere la cultura della prevenzione del cancro e delle sue spesso altrettanto gravi conseguenze, fra le quali l’osteoporosi. Una missione alla quale, dal 1922, la Lilt (Lega italiana lotta ai tumori) dedica senza sosta le proprie energie: un obiettivo che adesso vede l’associazione stringere, in sede locale, un’alleanza con la Provincia di Pisa. L’iniziativa – inquadrata nell’ambito della campagna nazionale “Nastro Rosa”, che è rivolta specificamente al contrasto delle neoplasie al seno e che si avvale, come testimonial, dell’ex schermitrice Frida Scarpa – punta in primo luogo “alla sensibilizzazione delle donne esposte a rischio”, come spiegano gli stessi rappresentanti dei soggetti promotori: Maricia Mancino di Lilt Pisa e l’assessore provinciale alle politiche giovanili e sportive, Salvatore Sanzo.

“Anticipare le mosse della malattia - sottolinea Mancino - consiste nell’individuazione dei fattori di pericolo che possono generarne l’insorgenza e nella loro riduzione o eliminazione. Si attua attraverso l’educazione sanitaria e una corretta informazione: spiegando quali siano questi fattori di pericolo e illustrando le tipologie tumorali più diffuse”. Sul piano pratico, quattro le parole chiave della strategia precauzionale: corretta alimentazione, lotta al tabagismo, lotta all'obesità, esercizio motorio. “Soprattutto in questo ultimo ambito, l’assessorato allo sport della Provincia - aggiunge Sanzo - ha voluto scendere in campo con un progetto incentrato in particolare su un aspetto che è peraltro esso stesso da tempo fra i terreni di impegno della Lilt. Si tratta infatti dell’attivazione di appositi corsi per lo svolgimento di attività fisiche mirate a favorire la remineralizzazione dell’osso: una fra le più importanti forme di prevenzione delle fratture vertebrali e alla testa del femore, che sono a loro volta tipici effetti collaterali di patologie neoplastiche”.

I corsi (pensati in ordine al contrasto dell’osteoporosi anche fisiologica, non solo secondaria a sindromi cancerose) rientreranno nei programmi di Afa (attività fisica adattata) previsti nel nostro territorio sotto l’egida di azienda Usl 5 e della Società della Salute della Zona Pisana. Saranno tenuti da fisioterapisti specializzati dell’associazione “La Tartaruga”, che collaborano con l’Usl 5 stessa; e si svolgeranno a Pisa, nella palestra dell’Istituto Carducci, in Via San Zeno 3, con il seguente orario: lunedì dalle 16.30 alle 17.30; giovedì dalle 16 alle 17. L’avvio delle attività è previsto a partire da novembre: per informazioni, gli interessati possono contattare la Lilt Pisa, il martedì e il giovedì, nella fascia oraria 15.30-17.30, chiamando il numero 050-830.684.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Osteoporosi: corsi di attività fisica mirata per combatterla

PisaToday è in caricamento