Cronaca Porta a Mare

Crisi cantieri, incontro tra Cgil e RSU: nuovo accordo per un rilancio industriale

Dopo l'incontro si è deciso di rilanciare l'attività produttiva del cantiere con il completamento di tre barche semi lavorate. In questo modo si potranno mantenere gli attuali livelli occupazionali e un futuro sviluppo

Il 13 novembre c'è stato un incontro tra i rappresentanti della Cgil, la RSU dei Cantieri di Pisa ed il legale rappresentante della Baglietto snc Federico Galantini, per parlare della delicata situazione riguardante il personale del cantiere, sospeso prima in CIGS e poi in Cassa Integrazione da oltre tre anni.

Considerando le numerose trattative fallite e alla luce di recenti interessamenti lavorativi, si è condivisa la necessità di rilanciare l’attività produttiva del cantiere con il completamento di tre barche semi lavorate attraverso l’implementazione di un nuovo piano industriale biennale. In questo modo si potranno mantenere gli attuali livelli occupazionali, oltre a creare le condizioni di un futuro sviluppo occupazionale.

Così la prossima settimana sarà sottoscritto un accordo sindacale tra Cgil di Pisa, la RSU e il Rag. Galantini per il rilancio industriale dei Cantieri di Pisa ed il mantenimento dell’ occupazione. Conseguentemente alla sottoscrizione dell’ accordo si chiederà alle Istituzioni locali – Regione Toscana, Comune di Pisa e Provincia di Pisa – la convocazione del tavolo istituzionale per la soluzione della crisi dei “Cantieri di Pisa” che ribadisca l’impegno delle parti e delle istituzioni per il mantenimento dell’occupazione

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi cantieri, incontro tra Cgil e RSU: nuovo accordo per un rilancio industriale

PisaToday è in caricamento