rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca

Litorale, crisi Palp: garantita la copertura di tutti i servizi socio-sanitari

E’ il primo risultato della riunione tecnica con le associazioni convocata dalla SdS Pisana e che ha messo al centro la continuità di tutti i servizi durante la stagione estiva

Prima di tutto garantire la continuità dei servizi finora assicurati dalla Palp perché non vengano meno proprio nel bel mezzo della stagione estiva, quella in cui la pressione e le richieste si moltiplicano dato il gran numero di turisti che frequenta al costa pisana. E’ stata questo la priorità all’ordine del giorno del gruppo di lavoro convocato questa mattina (venerdì 8 luglio) dal presidente della Società della Salute della Zona Pisana Sergio Di Maio e a cui hanno partecipato i rappresentanti di Pubblica Assistenza, Misericordia, Croce Rossa Italiana, Uildm e Pubblica Assistenza del Litorale, praticamente tutte le associazioni coinvolte nella gestione dei servizi socio-sanitari finanziati dalla SdS, e a cui è intervenuto anche il dottor Dario Bitonti, responsabile del servizio  118 dell’Azienda Ausl Toscana Nord Ovest.

Poco meno di due ore di lavoro sufficienti per centrare quasi tutti gli obiettivi. I servizi di natura socio-sanitaria che interessano il litorale, infatti, continueranno ad essere finanziati dall’ente di via Saragat. Si tratta del trasporto sociale, del servizio di facilitazione e comunicazione per persone non autosufficienti e della guardia turistica estiva a Calambrone. Al fianco della Palp ad erogarli e assicurarli ai cittadini ci sarà anche il personale e i volontari delle altre associazioni. Stesso discorso anche per quanto riguarda i servizi che la Pubblica Assistenza del Litorale svolge all’interno dell’Ospedale: saranno realizzati con il sostegno delle altre realtà del volontariato.

Resta da sciogliere il nodo del 118 sul litorale pisano che è alle prese con gli stessi problemi con cui il servizio si dibatte a livello regionale: il mancato aggiornamento delle tariffe e la crisi del volontariato, con sempre meno volontari a disposizione delle associazioni che, quindi, devono necessariamente assumere personale per garantire il servizio. "Ma anche su questo la soluzione non è lontana - ha spiegato il presidente Di Maio - insieme all’Azienda Ausl Toscana Nord Ovest, cui competono i servizi di natura sanitaria quale il 118, siamo al lavoro per valutare la realizzazione di un progetto di 118 sul litorale, eccezionale e temporaneo. Attendiamo nei prossimi giorni una relazione da parte delle associazioni che dia conto delle modalità di svolgimento del servizio e soprattutto dei costi e dei tempi. Appena la riceveremo, la condivideremo sicuramente con Ausl Toscana Nord Ovest e Regione Toscana". Un pensiero, ovviamente, è andato anche ai lavoratori della Palp: "Gli siamo vicini e siamo convinti che siano un patrimonio di competenze e capacità che non possa assolutamente andare disperso".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Litorale, crisi Palp: garantita la copertura di tutti i servizi socio-sanitari

PisaToday è in caricamento