Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Proteste di Sinistra Per in Consiglio Comunale, Fi-Pdl e Ncd: "Atto gravissimo"

I consiglieri comunali di FI-PDL e NCD criticano il blitz in aula degli studenti che hanno occupato le poltrone per chiedere nuovamente di destinare l'immobile di Santa Croce in Fossabanda a residenza universitaria

La protesta di un gruppo di studenti di 'Sinistra per' che, ieri pomeriggio, hanno occupato le poltrone riservate ai consiglieri comunali, ritardando così l’inizio dei lavori di oltre un’ora, non è passata sotto silenzio dai gruppi consiliari di FI-PDL e di Ncd.

“Chiederò - ha detto Giovanni Garzella, capogruppo consiliare di FI-PDL - l’intervento del Prefetto. Occorre subito un regolamento per l’accesso a Palazzo Gambacorti, sede del Comune di Pisa”. “Il presidente del Consiglio Comunale, Ranieri Del Torto - ha poi aggiunto il consigliere Gino Logli (FI-PDL) - ha gestito male questa protesta. Ha avuto un atteggiamento parziale rispetto ad altri episodi”.

“L’interruzione della seduta del Consiglio Comunale di oggi pomeriggio (ieri, ndr) - ha dichiarato il consigliere Riccardo Buscemi (FI-PDL) - è, non solo un atto grave da un punto di vista democratico, ma è anche un reato”.
“Oggi abbiamo assistito - ha invece sottolineato la consigliera Mirella Bronzini (FI-PDL) - ad un atto che ha ridicolizzato la più importante assise cittadina, la seduta del Consiglio Comunale”.

“Il ritardo della seduta del Consiglio Comunali di oggi - ha infine concluso il consigliere Raffaele Latrofa (NCD) - è stata una vera e propria profanazione di un luogo pubblico. In questa città tutti sono uguali ma alcuni sono più uguali degli altri!”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Proteste di Sinistra Per in Consiglio Comunale, Fi-Pdl e Ncd: "Atto gravissimo"

PisaToday è in caricamento