Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca

Volterra, le mura medievali iniziano la rinascita: in sette mesi si torna (quasi) alla normalità

E' lo stesso primo cittadino Marco Buselli a mostrare lo stato di avanzamento lavori: è stato infatti ricostruito il tratto di strada che costeggia le mura medievali crollate lo scorso gennaio in seguito alle intense piogge

Sopra come si presenta oggi il tratto crollato, nell'altra foto com'era subito dopo il cedimento

Un sospiro di sollievo e una soddisfazione immensa per quanto, in soli sette mesi, è stato fatto. Volterra ha di nuovo il suo camminamento lungo il tratto di mura crollato, in seguito alle intense piogge, nella notte tra il 30 e il 31 gennaio scorsi. Una ferita nel cuore della città, come l'aveva definita lo stesso sindaco Marco Buselli, una ferita che ora finalmente, dopo mesi di lavori, si sta rimarginando, grazie anche ai finanziamenti arrivati dal Governo e dalla Regione, i cui rappresentanti, a partire dal governatore Enrico Rossi, ma anche dai vari ministri del Governo Letta prima e del Governo Renzi poi, hanno mostrato grande sensibilità e interesse nei confronti di quel pezzo di storia crollato bruscamente nel cuore della notte, un boato che ha colto nel sonno gli stessi abitanti che da oggi potranno nuovamente affacciarsi alla finestra e vedere una strada, non più quel dirupo che si era aperto a due passi dalla soglia di casa.

E il sindaco Marco Buselli sulla sua bacheca Facebook lascia trasparire tutta la sua gioia per il risultato conseguito. "Sono felice perchè, a distanza di appena sette mesi dall'accaduto possiamo restituire alla Città di Volterra la speranza nel futuro e la certezza di un ritorno alla vita di tutti i giorni. Non è stato facile, ma la nostra comunità è stata in grado di reagire con dignità ed orgoglio - scrive Buselli - voglio ringraziare tutti coloro che hanno permesso questo. Il loro elenco è lungo, lunghissimo, a partire da Regione e Governo, che hanno risposto al mio appello e concesso i finanziamenti. Ci saranno tempi e modi mura medievali volterra-2per ricordare il contributo di ciascuno, ma intanto vorrei dire grazie a Marco Occhipinti, architetto del Comune di Volterra e Responsabile dell'Ufficio Tecnico, con cui ho condiviso momenti che non dimenticherò facilmente. Volterra è viva e pronta a rinascere, anche nelle situazioni più difficili e dure da affrontare".

Volterra dunque ha saputo rialzare la testa, ha saputo anche quest'anno accogliere i numerosi turisti che hanno visitato e stanno visitando i luoghi suggestivi del colle etrusco, nonostante una situazione viaria precaria, per le diverse frane che nell'inverno hanno puntellato il territorio, e il cedimento di due luoghi suggestivi come appunto il tratto di mura medievali e lo sperone di roccia in Piazza Martiri della Libertà, proprio al di sotto dell'acropoli etrusca che è stata in grado di riaprire le proprie porte ai visitatori dallo scorso 10 maggio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volterra, le mura medievali iniziano la rinascita: in sette mesi si torna (quasi) alla normalità

PisaToday è in caricamento