Coronavirus: signora di Vecchiano cuce a casa mascherine da fornire ai volontari

L'iniziativa della signora Ivana ha preso il via domenica e sono già diverse le donne vecchianesi che hanno deciso di seguire il suo esempio. Il Sindaco: "Un gesto di solidarietà che scalda il cuore"

Nella foto una delle prime mascherine realizzate

Un gesto di generosità e amore verso il proprio territorio, di quelli che "scaldano il cuore". E' l'iniziativa della signora Ivana, residente nel comune di Vecchiano, che da ieri, 22 marzo, si è messa al lavoro con la sua macchina da cucire per produrre mascherine per i volontari attivi sul territorio e impegnati a sostenere le persone in questo momento di emergenza. A raccontare i fatti è il sindaco del Comune, Massimiliano Angori, con un post pubblicato sulla sua pagina Facebook.

"Capita che in una comunità come la nostra - scrive Angori - che sta fronteggiando come tutta l'Italia l'emergenza sanitaria che diventa emergenza in tanti settori della vita quotidiana, arrivi un gesto corale di generosità e amore per il proprio territorio, di quelli che scaldano il cuore. Una storia di solidarietà, che prende forme diverse e inaspettate, è quella che vede coinvolta una signora che chiama per prenotare la spesa a domicilio (servizio attivato dal Comune in collaborazione con la consulta del volontariato per gli over 65 e per i soggetti fragili) e, insieme alla lista della spesa, racconta di saper cucire, di avere un’amica che cuce camici per i medici dell’ospedale di Lucca e di avere avanzi di tessuto/non tessuto adatti per confezionare mascherine".

"Questo messaggio - prosegue Angori - innesca un tam tam che coinvolge la Confraternita Misericordia di Vecchiano, le 2 signore e il Comune. Da ieri, domenica, la signora Ivana è al lavoro alla sua macchina da cucire e sta preparando le mascherine per i volontari attivi sul territorio e impegnati a sostenere le persone in questa emergenza del Covid19. Un grazie dunque alla signora Ivana e a tutti i volontari delle nostre associazioni che in questi giorni, in queste settimane, sono, come sempre, simbolo di resilienza e dunque uno dei volti più belli della nostra vecchianesità. Grazie, a nome dell’Amministrazione, della Giunta e del Consiglio Comunale: insieme possiamo farcela. La notizia si è sparsa velocemente in paese, e ci sono già una serie di donne pronte a mettere a disposizione la loro arte del cucire e le loro mani per realizzare mascherine: se qualcuno avesse del tessuto non tessuto in avanzo, privato cittadino o attività commerciale, può contattarci scrivendo un messaggio privato a questa pagina o una mail a comunicazione@comune.vecchiano.pisa.it. Tutte le mascherine realizzate saranno opportunamente sterilizzate".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani annuncia: "Dal 4 dicembre Toscana zona arancione"

  • Coronavirus, "Toscana da domenica zona arancione"

  • Più spostamenti in un comune diverso: ordinanza regionale in vista della zona arancione

  • Nuovo Dpcm, più libertà per gli spostamenti tra comuni: le proposte dalla Toscana

  • Comune di Pisa: nuovi bandi per assumere un falegname, un elettricista e un agronomo

  • Dpcm Natale 2020, il decreto legge che vieta gli spostamenti tra regioni e comuni

Torna su
PisaToday è in caricamento