Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Coronavirus, al via la vaccinazione per i nati negli anni 1941, 1942, 1943 e 1944

Nello stesso tempo proseguira la vaccinazione con Pfizer degli over 80 e del personale scolastico, giudiziario e delle forze dell'ordine con Astrazeneca. Dosi di Moderna per gli 'estremamente vulnerabili'

Prosegue a pieno ritmo la campagna di vaccinazione in Toscana. Entro la fine di marzo, fanno sapere dalla Regione, saranno vaccinati circa 66mila anziani over 80 (sia con la prima che con la seconda dose), cui se ne aggiungeranno altri 40mila (con la prima dose), sempre tramite i medici di medicina generale. Questo è quanto sarà possibile grazie alla nuova fornitura di circa 100mila dosi Pfizer-BioNTech attese entro la fine di questo mese. 

Sono, inoltre, in arrivo sempre a marzo oltre 150mila dosi di vaccino AstraZeneca, che consentiranno  di completare la vaccinazione delle categorie in corso (personale della scuola e dell’università, della giustizia e delle forze dell’ordine) e di iniziare anche quella rivolta alle persone nate negli anni 1941, 1942, 1943 e 1944, come indicato dall’ultima circolare ministeriale.
Per queste categorie, il portale delle prenotazioni https://prenotavaccino.sanita.toscana.it sarà riaperto già a partire dalle ore 9 di oggi, mercoledì 10 marzo.
Al contempo, proseguirà la vaccinazione con Moderna delle persone 'estremamente vulnerabili', alle quali sarà a breve dedicato un portale per la presa in carico e successiva prenotazione della vaccinazione.

Coronavirus, a Pisa parte la sperimentazione con gli anticorpi monoclonali Astrazeneca

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, al via la vaccinazione per i nati negli anni 1941, 1942, 1943 e 1944

PisaToday è in caricamento