rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Cronaca Volterra

Volterra, tra due settimane al lavoro per la Sp 15: corsa contro il tempo

L'obiettivo è quello di risistemare la viabilità in modo da non creare disagi in vista dell'arrivo della stagione estiva. Al vaglio anche interventi su altre direttrici viarie. Nuova riunione il prossimo 7 aprile

Si è svolta questa mattina a Volterra la riunione operativa della Provincia di Pisa e del Comune per fare il punto sugli interventi di somma urgenza alla rete viaria di accesso alla città. Nell’incontro, preceduto da un nuovo sopralluogo dei tecnici dei due enti locali, il presidente Andrea Pieroni e l’assessore alla viabilità Gabriele Santoni hanno comunicato al sindaco Marco Buselli e all’assessore comunale ai lavori pubblici Paolo Moschi, il cronoprogramma degli interventi che hanno lo scopo di superare le attuali problematicità.

“Entro due settimane, individuata la ditta specializzata e definita con essa le modalità dell’intervento - hanno spiegato Pieroni e Santoni - avvieremo i lavori di somma urgenza sulla frana che ha causato lo sprofondamento della carreggiata della provinciale 'Volterrana' e la sua conseguente chiusura in entrambi i sensi di marcia. L’opera di somma urgenza ha l’obiettivo di arrestare lo smottamento in corso e ripristinare la carreggiata danneggiata”.

Entro questa settimana partiranno inoltre i lavori al Km 8+500: un intervento della durata di circa 40 giorni che consentirà il ripristino del doppio senso di marcia. Al Km 3+800, con uno stanziamento da 220.000 euro, i lavori partiranno invece entro un mese e mezzo, e si svolgeranno senza che si renda necessaria la chiusura della strada.

“Ci siamo lasciati con l’impegno a ritrovarci il 7 aprile per una verifica e un aggiornamento di quanto fatto - precisano Pieroni e Santoni - ma già oggi possiamo dire che lo scenario a breve e medio termine è di un superamento positivo dell’attuale stato di emergenza e che tutti gli sforzi sono e saranno indirizzati alla riapertura della SP 15".

La riunione è infine servita per dare uno sguardo d’insieme alla viabilità volterrana, ragionando anche in una prospettiva a lungo termine: “In una fase di cambiamenti degli assetti istituzionali e in particolare della 'fisionomia' delle Province - spiega il presidente Pieroni - è necessario andare oltre le emergenze e porre lo sguardo alle priorità future e condividere le linee di una programmazione più generale, che a nostro parere deve contemplare uno studio complessivo del territorio dal punto di vista geo-morfologico finalizzato alla messa in sicurezza del tracciato della provinciale 15; e allo stesso tempo occorre valutare se la principale viabilità di accesso a Volterra, sulla direttrice che proviene della FI-PI-LI, possa diventare la 439 dir, dopo un necessario potenziamento e ampliamento”.

"Siamo moderatamente soddisfatti - commenta il sindaco Marco Buselli - ma adesso non dobbiamo mollare la presa: ogni giorno che passa sono economie che rischiano di spegnersi per Volterra. Dobbiamo trarre certezze dalla giornata del 7 aprile poiché siamo convinti che si possa e si debba avere la possibilità di salvare l'estate. Sempre nella stessa giornata faremo il punto col presidente Pieroni per tutte le emergenze ma anche per le prospettive della viabilità volterrana, che, una volta messa in sicurezza la Sp 15, deve prevedere prioritariamente l'ampliamento della 439 dir da Molino d'Era a Roncolla ed il contestuale e logico ammodernamento della sr 68 nel tratto Ariano - Roncolla. Ciò chiaramente non esclude la necessità di intervenire su tutto il resto della viabilità principale, nessuna delle direttrici esclusa".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volterra, tra due settimane al lavoro per la Sp 15: corsa contro il tempo

PisaToday è in caricamento