rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Cronaca

Associazionismo: Daniele Vannozzi riconfermato presidente della delegazione Cesvot

Rinnovato il direttivo pisano, all'assemblea alla Leopolda chiamate a votare tutte le 1.324 realtà del terzo settore del territorio

Rinnovata la squadra alla guida della delegazione Cesvot di Pisa con la riconferma del presidente Daniele Vannozzi che gestirà anche per i prossimi anni il team di operatori che offre servizi gratuiti di orientamento ad associazioni di volontariato, rappresentanti e operatori degli enti pubblici, cittadini.

Il nuovo direttivo, che si è insediato il 13 marzo per la prima volta, è composto da 18 persone che rappresentano il variegato mondo del volontariato pisano. La nuova squadra è composta: dal presidente Daniele Vannozzi Pubblica Assistenza Società Riunite di Pisa, dalla vicepresidente vicaria Francesca Nucci Arcisolidarietà Pisa, dai vicepresidenti Marco Casalini Fondazione il Gabbiano Blu Onlus e Venturi Mirella Filarmonica G.Puccini di Pomarance; dai consiglieri Francesco Del Carratore Pubblica Assistenza Cascina, Nila Arzilli Pro Assistenza Calcinaia, Elisabetta Epifori Cri Comitato di Pisa, Marco Fagiolini Misericordia di Vicopisano,  Enrico Dini Confraternita Misericordia Pisa, Cristiano Masi Uisp comitato territoriale di Pisa, Damiano Bonini Cri Comitato di Guardistallo e CM, Maurizio Gabellieri Misericordia di Volterra, Giovanni Pagano Ora Legale, Katia Orlandi Cif Regionale, Giovanni Capuzzi Auser  Territoriale Pisa, Mario Bruselli Avis Provincile di Pisa, Donatella Turchi Sportpertutti Solidarietà Valdera, Rosa Chiarello Legambiente Pisa.

Il nuovo direttivo lavorerà per individuare le esigenze del territorio pisano contribuendo alla definizione degli indirizzi e degli obiettivi del programma annuale di attività del Cesvot, pronto a dare servizi gratuiti per promuovere, sostenere e sviluppare il volontariato in Toscana.

"Il direttivo che è appena stato eletto - commenta Vannozzi - è composto da 8 nuove persone su 18, nell'ottica di un ricambio che attraverso la formazione e la distribuzione accurata delle deleghe possa rafforzare ed aumentare la rappresentanza territoriale. L'obiettivo è quello di avere una struttura collegiale che sia in grado di valorizzare le relazioni tra le persone e rafforzare il dialogo con il territorio dopo gli anni duri della pandemia. In questa direzione va anche l'isitituzione della figura dell'animatore che potrà sicuramente incentivare il ruolo delle delgazione nel rilevare i bisogni delle associazioni. Il nostro impegno non è però possibile senza le istituzioni per questo auspichiamo una più forte e incisiva collaborazione con esse anche in termini di attivazione di procedure di coprogettazione e coprogrmamazione".

A Pisa l'assemblea elettiva si è svolta il 18 febbraio alla Stazione Leopolda. L'invito a partecipare è stato rivolto a tutte le 1.324 realtà del terzo settore dell’area pisana: alle 350 organizzazioni di volontariato, alle 766 associazioni di promozione sociale, alle 64 imprese sociali, alle 132 onlus, a un ente filantropico e agli ulteriori 11 enti iscritti al Registro nazionale del terzo settore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Associazionismo: Daniele Vannozzi riconfermato presidente della delegazione Cesvot

PisaToday è in caricamento