rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

'Dannati e beati': partita la manifestazione su Dante e Pisa all'Archivio di Stato

La kermesse è stata inaugurata lo scorso 10 settembre: in programma tre incontri per parlare del rapporto tra Dante e la città della Torre

E' partita venerdì 10 settembre la manifestazione che l'Archivio di Stato di Pisa ha organizzato a Palazzo Toscanelli per celebrare l'anno dantesco e raccontare il complesso rapporto che legò il Sommo poeta alla nostra città. In programma, tre incontri nella cornice inconsueta del giardino con alcuni docenti dell'Università di Pisa e la mostra 'Pisa e Dante' nei documenti dell'Archivio di Stato, allestita dalla dottoressa Rosalia Amico nel Salone della musica, oggetto di recente rifunzionalizzazione.

I primi due incontri, accompagnati dalle visite guidate alla mostra, hanno visto una grande partecipazione di pubblico, complice la ricchezza del materiale in esposizione, tra cui pezzi provenienti dalle collezioni Menchini Fabris e Tongiorgi, e le letture dal vivo di passi danteschi a cura di Roberto Baglioni. Due i temi trattati: la vicenda del Conte Ugolino, raccontata da Maria Luisa ceccarelli Lemut, e quella di Arrigo VII, narrata da Gabriella Garzella. Il prossimo incontro venerdì 24 settembre con Fabrizio Franceschini sull'importante tradizione pisana dei commenti alla Divina commedia, Guido da Pisa e Francesco da Buti.

La giornata del 14 settembre, giorno in cui ricorrevano i 700 anni dalla morte del Poeta, alcuni ospiti d'eccezione hanno visitato la mostra. Nel pomeriggio Vittorio Sgarbi che, accompagnato da Massimo Balzi, ha voluto visitare il percorso espositivo ed in particolare la pergamena che attesta la presenza a Pisa nel 1310 di fuorisusciti fiorentini di parte ghibellina, riuniti in S. Michele in Borgo, tra cui il figlio del celebre Farinata degli Uberti, per la prima volta esposta al pubblico. "Pisa ha avuto una grande centralità nel panorama storico italiano che è dimostrata anche dal rapporto che ebbe con il Sommo poeta - ha dichiarato Vittorio Sgarbi - ed in questa mostra ci sono le tracce concrete della sua capacità di essere protagonista delle vicende politiche del tempo".

In serata si è svolta invece la cena di gala nel giardino di Palazzo Toscanelli organizzata dal Circolo Mazzei per promuovere l'attività dell'Archivio ed accogliere le principali autorità cittadine. Ospiti d'eccezione, il governatore della Toscana Eugenio Giani, la presidente del Museo Casa di Dante Cristina Manetti e Gaddo della Gherardesca. Accompagnato alla mostra, il presidente della Regione Eugenio Giani ha dichiarato che "l'Archivio di Stato di Pisa sta svelando la bellezza non solo del proprio patrimonio documentale ma anche del Palazzo che lo ospita, con una manifestazione che deve essere valutata nel suo complesso e che dimostra l'energia e la passione dei suoi curatori, a dispetto delle enormi difficoltà che gli Archivi di Stato stanno attraversando in questo momento". Gaddo della Gherardesca ha invece particolarmente apprezzato la documentazione relativa al suo avo, il celebre Conte Ugolino, ricordando come la sua famiglia sia da secoli al centro degli interessi di storici ed eruditi tra cui Nello Toscanelli, esponente della famiglia che per ultima abitò l'omonimo Palazzo ora sede dell'Archivio di Stato.

Alla presenza delle autorità presenti alla cena, tra cui il sindaco Michele Conti ed il prefetto Giuseppe Castaldo, la direttrice dell'Archivio di Stato Jaleh Bahrabadi ha promosso l'intensa attività di rinnovamento e valorizzazione che l'Istituto sta portando avanti, nonostante le enormi difficoltà che la riduzione del personale comporta, ringraziando il Circolo Mazzei per l'impegno organizzativo nella serata ed il Comune, in particolare l'assessorato al Turismo, per la disponibilità dimostrata supportando materialmente la manifestazione e credendo fin da?subito nel progetto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Dannati e beati': partita la manifestazione su Dante e Pisa all'Archivio di Stato

PisaToday è in caricamento