Raid vandalico ad un treno: danni per oltre 6mila euro

Rotti 20 vetri con un martelletto rubato da alcuni passeggeri che, secondo una prima ricostruzione, hanno danneggiato il convoglio una volta scesi in stazione a San Romano

Vandalizzato un treno regionale. Un bilancio pesante: rotti 20 vetri (quindici finestrini e cinque porte) e danni per circa 6600 mila euro.
Il danneggiamento è avvenuto questa mattina, mercoledì 8 luglio, sul treno Regionale 11703, Firenze (partenza 4.30) – Pisa.
Da una prima ricostruzione, l’atto vandalico è avvenuto durante la sosta in stazione a San Romano da parte di alcuni passeggeri che, una volta scesi, hanno rotto esternamente i finestrini di tre carrozze utilizzando un martelletto frangivetro furtivamente asportato dall'interno del treno.
Trenitalia (Gruppo FS Italiane) ha sporto denuncia contro ignoti. Polfer ha attivato le indagini per individuare i responsabili.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali a Cascina: è ballottaggio tra Betti e Cosentini

  • Schianto nella notte a San Piero a Grado: muore 26enne

  • Elezioni regionali Toscana 2020, le proiezioni: Giani in vantaggio

  • Elezioni Regionali, Ceccardi sconfitta anche nella sua Cascina

  • Incidente stradale davanti allo stadio a Pontedera: muore 30enne

  • Covid a scuola: due classi di licei pisani in quarantena

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento