Verde pubblico a Uliveto Terme: "Danneggiati alberi da tagli selvaggi"

Una residente della frazione di Vicopisano denuncia il caso di manutenzioni non corrette del verde urbano

Immagine di archivio

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di una cittadina di Uliveto Terme che segnala una non corretta gestione degli interventi sul verde pubblico dal parte del Comune di Vicopisano.

"E mentre al governo approda il “bonus verde”, che prevede la detrazione del 31% per le spese di gestione del verde privato su terrazzi e giardini, i comuni continuano a distruggere il verde pubblico…come al solito ci troviamo di fronte al controsenso all’Italiana!

Se le associazioni ambientaliste da anni lamentano e denunciano la cattiva gestione del verde pubblico all’interno delle città, con tagli di alberi storici, sfalci in periodi non idonei, piantumazioni promesse e mai avvenute, anche altre associazioni di categoria si sono rallegrate del nuovo 'bonus verde', che di fatto riconosce l’importanza dei polmoni verdi cittadini e privati, in quanto, come si sa fin dalle elementari se non prima, il cemento non drena l’acqua, non produce ossigeno, non dona polline agli insetti impollinatori, e non dona frutta e cibo ai cittadini!

E allora com’è possibile che se da una parte ci spingono ad avere cura del verde, dall’altra le amministrazioni comunali danneggiano il verde di tutti?

Questo è il caso del comune di Vicopisano, che dopo i tagli degli alberi sul lungarno di Uliveto, con tanto di promessa di sostituzione degli alberi rimossi con esemplari giovani e sani, cosa ancora non avvenuta, dopo i tagli selvaggi degli alberi sul viale di Vicopisano, tagli avvenuti in pieno periodo di nidificazione dell’avifauna, arriva a distruggere o danneggiare gravemente gli alberi che da anni regalano frutta ai cittadini della frazione di Uliveto Terme, nel camminamento sotto il lungarno!

Dopo mesi e mesi di abbandono completo, per tagliare pochi centimetri di erba, gli addetti ai lavori hanno gravemente danneggiato tutti gli alberi, abbattendo persino un susino vecchissimo. Il camminamento ospitava infatti un albero di cachi grandissimo, i cui rami arrivavano a terra e di cui ora rimane forse la metà, un susino totalmente sradicato e altri alberi gravemente danneggiati e che, probabilmente, a causa delle ferite subite, moriranno in breve tempo.

Chi pagherà per questi danni? Il verde è di tutti e il comune dovrebbe tutelarlo, non distruggerlo come sta accadendo!

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una cittadina di Uliveto Terme, comune di Vicopisano"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto travolge tavoli e clienti di una pizzeria in via dell'Aeroporto

  • Coronavirus e sovraffollamento, nuova ordinanza: positivi inviati in albergo

  • Spiagge di ghiaia a Marina, alga tossica 6 volte oltre i limiti: "Fate attenzione"

  • Coronavirus in Toscana, 9 casi in più e zero decessi nelle ultime 24 ore

  • Coronavirus in Toscana: 4 nuovi casi, di cui 2 a Pisa

  • Coronavirus in Toscana, 9 casi in più: a Pisa giornata da zero nuovi contagi

Torna su
PisaToday è in caricamento