rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca Montopoli in Val d'Arno

Montopoli: danneggiate le auto di due agenti della Polizia Municipale

Le vetture private erano in sosta nel parcheggio della biblioteca

Atto vandalico nei confronti della Polizia Municipale di Montopoli nella giornata di venerdì 19 novembre. "Questa mattina - racconta la comandante Susanna Pisanò - io e l’agente che era di pattuglia con me abbiamo lasciato le nostre auto personali al parcheggio della biblioteca per prendere le auto di servizio. Al termine della mattinata siamo tornate al parcheggio e abbiamo visto che qualcuno si è divertito a danneggiare le nostre macchine con graffi su entrambe le fiancate. Ipotizziamo che ci sia una correlazione tra le sanzioni emesse proprio questa mattina e il seguente danneggiamento. Sporgeremo denuncia e le indagini sono in corso per individuare il o i responsabili. Una cosa è certa: continueremo a svolgere il nostro lavoro con serietà e professionalità, come abbiamo sempre fatto".

Un episodio che riporta alla mente quanto successo in passato quando altre due macchine di due agenti sono state vandalizzate. "Il luogo della biblioteca - continua la comandante - era stato individuato proprio per tutelare i nostri beni personali a seguito di quel gesto. Fa pensare il fatto che la biblioteca questa mattina fosse chiusa al pubblico e quindi chi ha commesso l’atto vandalico sia andato lì intenzionalmente". "Esprimo solidarietà - ha detto il sindaco Giovanni Capecchi - per quanto accaduto. Trovo davvero deprecabile il cercare di intimorire gli agenti della nostra Polizia Municipale. Un atto che non rimarrà impunito. Alla solidarietà si unisce la stima e il ringraziamento per quanto la Municipale svolge quotidianamente. Un’attività che ovviamente non si limita all’emissione delle sanzioni ma a un rapporto di aiuto e sostegno della cittadinanza e di controllo del territorio".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montopoli: danneggiate le auto di due agenti della Polizia Municipale

PisaToday è in caricamento