Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Maltempo, mille aziende agricole in ginocchio: distrutti interi raccolti di grano

Oltre agli ingenti danni provocati a case e negozi, da mettere in conto anche la devastazione subita da molte aziende agricole che si sono viste distruggere macchinari, stalle, magazzini e numerosi ettari di raccolto

Sono almeno un migliaio le aziende agricole con i terreni allagati a causa delle violente precipitazioni che hanno provocato anche la esondazioni di numerosi corsi d’acqua come il Cecina, l’Era e l’Egola. E’ quanto emerge da un nuovo monitoraggio di Coldiretti che chiede di avviare le procedure per verificare se esistono le condizioni per la dichiarazione dello stato di calamità nei territori colpiti. L’ondata di maltempo è destinata a produrre effetti disastrosi sulla prossima raccolta di grano che, nella Provincia di Pisa, è un settore molto importante che coinvolge 1.300 imprese, 20mila ettari destinati e 500mila quintali di prodotto (fonte Istat, anno 2012).

La pioggia, caduta incessante unita all’esondazione dei torrenti, ha invaso ettari ed ettari di terreni già seminati a grano che ora rischiano il 'soffocamento' per asfissia radicale e la conseguente perdita del prossimo raccolto. Allagamenti si registrano un po’ in tutto il territorio provinciale che hanno colpito anche attrezzature, macchine agricole, alcune stalle e magazzini.

A Ponteginori, nel Comune di Val di Cecina i 10 ettari dell’azienda agricola 'Podere Sant’Antonio' sono finiti sotto trenta centimetri di acqua e ghiaia. L’argine ricostruito nel lontano 1966 ha tenuto fino allo scorso 24 ottobre quando è crollato a causa dai danni provocati dalla presenza delle nutrie e per la cattiva pulizia del torrente. L’innalzamento del livello nelle ultime ore è coinciso con l’allagamento di almeno una ventina di ettari di terreni già seminati e con la perdita del prossimo raccolto. Nonostante le segnalazioni ed i sopralluoghi l’argine non era ancora stato riparato. Secondo Coldiretti però solo nei prossimi giorni si avrà un quadro più completo e una stima dei danni attendibile.

"Siamo di fronte - affermano da Coldiretti - ai drammatici effetti dei cambiamenti climatici che si stanno manifestando con il moltiplicarsi di eventi estremi, sfasamenti stagionali e precipitazioni brevi ma intense ed il repentino passaggio dal sereno al maltempo con vere e proprie bombe d'acqua che il terreno non riesce ad assorbire".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo, mille aziende agricole in ginocchio: distrutti interi raccolti di grano

PisaToday è in caricamento