rotate-mobile
Cronaca

Daspo Pisa - Brescia: inapplicabili le 'nuove' diffide ai tifosi nerazzurri

La procura smentisce la questura di Firenze e non chiede la convalida delle 'nuove' sanzioni in quanto "già oggetto di un precedente e definitivo provvedimento"

Il rinnovo delle diffide con firma ai tifosi nerazzurri è inapplicabile. E' quanto sostiene la procura di Firenze che, smentendo la questura, ha deciso di non trasferire le sanzioni al gip per la convalida proprio perché ritenute inammissibili. Secondo il pm Giuseppe Ledda infatti le sanzioni erano già state oggetto di un "precedente e già definitivo provvedimento di non convalida" di cui è impossibile non tenere conto. 

In sostanza la nuova diffida presentata dalla questura di Firenze è inapplicabile in quanto non propone "elementi nuovi ed in precedenza non considerati" a sostegno "di una richiesta di misura già rigettata dal giudice". Una posizione molto simile a quella sostenuta ieri dall'avvocato Lorenzo Contucciuno dei legali più coinvolti nella difesa dei sostenitori nerazzurri, che aveva etichettato la misura presa dalle forze dell'ordine come "fantadiritto". Una decisione a cui "in 23 anni di professione non ho mai assistito - aveva commentato Contucci - non ho mai visto una Questura non accettare un giudicato del Tribunale. Dovrebbe intervenire il Ministero dell'Interno".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Daspo Pisa - Brescia: inapplicabili le 'nuove' diffide ai tifosi nerazzurri

PisaToday è in caricamento