Movida, controlli in centro dei Carabinieri: 20 arresti in 2 settimane

L'Arma rende noti i numeri dei servizi operati nell'area della movida notturna dal 16 al 29 ottobre. Denunciate anche altre 50 persone

Numeri importanti quelli resi noti dai Carabinieri di Pisa circa i risultati ottenuti con gli appositi servizi di contrasto alla malamovida, eseguiti in centro cittadino ad ottobre con l'aiuto della Compagnia di Intervento Operativo del 6° Battaglione Mobile di Firenze e delle unità cinofile antidroga del Nucleo Cinofili di San Rossore. Pattugliate specialmente le piazze Garibaldi, Vettovaglie, Cavalieri e Santa Caterina.

Nelle due settimane dal 16 al 29 del mese sono state arrestate 20 persone. I reati perseguiti sono quelli contro il patrimonio e legati alla droga, detenzione e spaccio. Ma ci sono anche altri 50 denunciati in stato di libertà. La casistica parla di furto, ricettazione, guida in stato di ebbrezza e sotto l'effetto di stupefacenti, oltre spaccio e inosservanza di provvedimenti dell'autorità giudiziaria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Eseguiti anche numerosi sequestri. Sottratti al mercato illecito 500 grammi di droga e 150 bottiglie di birra vendute abusivamente. In tutto sono state controllate oltre 200 persone e 100 veicoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Acqua potabile, dal 1° luglio scatta il divieto di uso improprio

  • Cede controsoffitto all'interno dell'ospedale Cisanello

  • Coronavirus in Toscana: 5 nuovi casi, di cui 2 a Pisa

  • Come richiedere la carta d'identità elettronica a Pisa

  • Meteo, il gran caldo ha i giorni contati: torna il maltempo

  • Piazza delle Vettovaglie: steward colpito in testa da una bottigliata

Torna su
PisaToday è in caricamento