Cronaca

Sicurezza, i dati: in calo i reati, aumentano arresti ed espulsioni

I numeri sono stati presentati martedì mattina dal questore di Pisa, Paolo Rossi: "Situazione in miglioramento, non tutti i problemi sono stati risolti ma il livello di sicurezza raggiunto è accettabile"

Aumentano gli arresti e le espulsioni mentre diminuiscono i reati. E' quanto emerge dai dati presentati questa mattina, 9 aprile, dal questore di Pisa, Paolo Rossi. Numeri che si riferiscono al territorio provinciale e che prendono in considerazione l'intervallo di tempo che va dal 1° aprile 2018 al 31 marzo 2019, confrontandoli con quelli relativi ai 12 mesi precedenti.

"I dati - ha sottolineato Rossi - evidenziano risultati importanti di cui andiamo orgogliosi. I problemi non sono certo risolti ma il livello di sicurezza raggiunto è accettabile. Dobbiamo continuare in questa direzione. Se infatti è vero che diminuiscono i reati è altrettanto vero che la percezione di sicurezza da parte dei cittadini non cresce allo stesso modo. Dobbiamo quindi continuare sulla strada di quella che viene definita sicurezza partecipata, coinvolgendo sempre di più il cittadino anche attraverso iniziative come quella dello sguardo di vicinato".

Scendendo più nel dettaglio il numero delle persone arrestate dagli uomini della polizia nel corso degli ultimi 12 mesi sono state 289 a fronte delle 201 dell'anno precedente, con un aumento quindi del 43,81%. Aumentano sensibilmente anche le espulsioni di stranieri irregolari che passano da 54 a 253, con un incremento del 368,51% rispetto ai 12 mesi precedenti. Un dato che secondo il questore si spiega con l'aver "investito maggiori risorse in questo ambito. Una scelta che accomuna molte questure e che deriva da quella che è la realtà contingente con la quale dobbiamo confrontarci". Diminuisce invece il numero di reati che passano da 21.190 a 18.281, con un calo del 15,91% (in questo caso sono stati presi in considerazione tutti i crimini denunciati a Polizia e Carabinieri).

Il commento di Ziello: "La pacchia per i clandestini è finita"

In diminuzione anche i furti (-18%), le estorsioni (-18%), le truffe ai danni di anziani (-30%), le frodi informatiche (-24%), le lesioni dolose (-11%) e i reati legati agli stupefacenti (-5%). Su quest'ultimo fronte il questore ha sottolineato come "la situazione, sia nella zona della stazione che in tutto il centro storico, è complessivamente migliorata", ricordando anche i risultati ottenuti con l'operazione 'Cavalieri 2018' "che, utilizzando metodi di indagine non tradizionali, ha portato all'arresto di una trentina di persone, con il tribunale del riesame che ha poi accolto in appello le richieste della Procura di Pisa".

Rossi ha quindi evidenziato come "in questi ultimi 12 mesi sono state centinaia le manifestazioni che si sono svolte in città sotto il controllo degli uomini della Polizia: in nessun caso - ha ricordato il questore - ci sono stati incidenti o problemi di ordine pubblico" e ricordato come domani, 10 aprile, si svolgerà anche a Pisa la Festa della Polizia in occasione del 167° anniversario dalla fondazione.

I DATI RELATIVI ALL'ATTIVITA' DELLA SOLA POLIZIA

DELITTI TOTALI (Dati aggregati di Polizia e Carabinieri)

TIPI DI FURTO (Dati aggregati di Polizia e Carabinieri)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza, i dati: in calo i reati, aumentano arresti ed espulsioni

PisaToday è in caricamento